mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Abruzzo > Rimossa lapide fascista comune Abruzzo

Rimossa lapide fascista comune Abruzzo

lapide fascista salle

Sindaco Salle’Fu murata 6 anni fa, a suo posto copia Carta 1947′

lapide fascista salle © ANSA

Il sindaco di Salle Davide Morante, a margine della rimozione odierna dalla sede municipale della lapide marmorea degli anni 30 sulla quale l’allora ammnistrazione comunale fece incidere un vibrante ringraziamento al Duce per il suo operato, ha sottolineato ”In un luogo istituzionale, nel luogo della democrazia, non ci può stare una lapide rimessa sei anni fa che ringrazia Benito Mussolini. Al suo posto, all’ingresso del Comune, metteremo una copia originale della Costituzione del 1947: e ricordo a tutti che i valori della Costituzione per oltre 20 anni furono oppressi proprio dal fascismo”.
Il ringraziamento ricordava che il comune di Salle fu ricostruito, urbanisticamente a forma di fascio, dopo la distruzione avvenuta nel 1933 a causa di un terremoto e successiva frana.
    ”Ci fosse sempre stata, questa lapide – prosegue l’attuale sindaco – si poteva aprire un ben altro dibattito. Ma fu scovata in un magazzino e murata dentro il comune sei anni fa, penso che ora finirà nel nostro museo, per raccontare la nostra storia. E non nella casa della democrazia”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *