giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 4 gennaio alle 14 su RAI 1:  viaggio in Val Comelico nell’alto Cadore

Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 4 gennaio alle 14 su RAI 1:  viaggio in Val Comelico nell’alto Cadore

Linea Bianca 25 aprile
Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 4 gennaio alle 14 su RAI 1:  viaggio in Val Comelico nell’alto Cadore Risultati immagini per linea bianca rai
Legno, profumo e oro del tempo Il prossimo appuntamento di “Lineabianca”, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 4 gennaio, alle 14.00 su Rai1, sarà un viaggio in Val Comelico, territorio dell’alto Cadore in provincia di Belluno. Quota 3.046 metri sul livello del mare: sulla vetta del monte Popera, nella spettacolare cornice di un panorama mozzafiato, direttamente nel cuore delle Dolomiti, un’emozionante apertura del nostro conduttore con Lino Zani e una guida alpina. “Da agricoltore ad allevatore di cani husky”: a Santo Stefano di Cadore, la giornata tipo di Lorenzo, giovane ragazzo con la passione per la terra e gli animali, che da 4 anni, con i suoi meravigliosi esemplari, si dedica all’attività dello sleddog lungo gli incontaminati percorsi del Cadore. Pannelli solari, caldaia a legna, sistema di recupero acque piovane, luci a led: sul monte Zovo, nel comune di San Nicolò Comelico, lungo un suggestivo sentiero, il rifugio “De Doo”, esempio di gestione virtuosa eco-sostenibile, interamente realizzato con il legno tagliato nel bosco. Le foreste di conifere, la fatica dei cavalli da lavoro che trainano i tronchi, il duro lavoro delle persone: a Padola, caratteristica frazione di Comelico Superiore, l’economia del legno, fondamentale linfa per la sopravvivenza di queste aree montane. “Una diga per ricostruire la storia del Comelico”: sul torrente Padola, aneddoti e curiosità della “Stua”, ingegnoso sbarramento delle acque, eretto nel 1500, per il trasporto del legname fino a Venezia. “I sentieri e i boschi dei Papi”: a Val Visdende, il toccante ricordo della religiosità che ha attraversato questo incantevole ambiente naturale con i soggiorni estivi di Papa Wojtyla e Papa Ratzinger.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *