mercoledì, Maggio 27, 2020
Home > Lazio > Ritorno al futuro 2: dalle iniziali esperienze alle nuove tecnologie in gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Ritorno al futuro 2: dalle iniziali esperienze alle nuove tecnologie in gastroenterologia ed endoscopia digestiva

ritorno

Roma – Ritorno al futuro 2: da tempo l’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata opera nell’ambito della  gastroenterologia ed endoscopia digestiva, sia occupandosi di prevenzione, diagnosi e cura sia promuovendo rilevanti iniziative formative a carattere scientifico a ciò dedicate.

Il 17 e 18 gennaio (17 gennaio: ore 9.00 – 18.00; 18 gennaio: ore 8.30 – 15.30) presso la Sala Folchi (Piazza di San Giovanni in Laterano 76) si svolgerà il Congresso “Ritorno al futuro 2. Dalle iniziali esperienze alle nuove tecnologie in gastroenterologia ed endoscopia digestiva”.

Responsabile Scientifico dell’evento la dott.ssa Maria Giovanna Graziani, direttore della UOC Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’A.O. San Giovanni Addolorata.

Lo specialista in gastroenterologia ed endoscopia digestiva affronta quotidianamente molte patologie, alcune delle quali “al confine” con altri settori specialistici (internistico, chirurgico, oncologico, anestesiologico, anatomo-patologico, radiologico e dietologico). E’ dunque fondamentale offrire al paziente soluzioni diagnostiche e terapeutiche condivise tra specialisti. Da qui l’obbligo di formazione continua, non solo sulla singola patologia digestiva, ma anche sulle tecniche endoscopiche attinenti.

E’ fondamentale, nell’organizzazione moderna dell’endoscopia digestiva – afferma la dott.ssa Graziani – la presa in carico del paziente dall’iniziale valutazione clinica fino al termine del trattamento terapeutico. Per ottenere questi risultati sono necessari approcci organizzativi integrati, tecnologie all’avanguardia e soprattutto medici, infermieri ed operatori sanitari di elevata competenza tecnico-professionale. Solo con questa strategia saremo in grado di proteggere il paziente dalla malattia con una diagnosi sollecita e con cure appropriate, sia cliniche sia endoscopiche, e di ottimizzare  le risorse, offrendo un’alternativa ad interventi più invasivi. Questo il nostro obiettivo primario.”

Al congresso interverranno illustri professionisti del settore a presentare argomenti clinici, percorsi assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza/cura, con particolare attenzione ed evidenza alle nuove tecnologie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *