domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “GODZILLA 1998” domenica 19 gennaio 2020 alle 21:00

Il film fantasy stasera in TV: “GODZILLA 1998” domenica 19 gennaio 2020 alle 21:00

film godzilla 1998
Il film fantasy stasera in TV: “GODZILLA 1998” domenica 19 gennaio 2020 alle 21:00 su PARAMOUNT Channel (Canale 27)
Risultati immagini per godzilla 1998 immagini
Godzilla è un film del 1998 diretto da Roland Emmerich con: Matthew Broderick, Jean Reno e JMaria Pitillo. Il film è un remake del giapponese Godzilla del 1954, diretto da Ishirō Honda. Si tratta del ventitreesimo lungometraggio avente per oggetto Godzilla, il primo prodotto interamente da uno studio cinematografico americano. Venne prodotto da Centropolis Entertainment e TriStar Pictures, con la TriStar responsabile anche della distribuzione e la Sony Pictures Entertainment responsabile della distribuzione su home media. Il film venne dedicato alla memoria del cocreatore di Godzilla, Tomoyuki Tanaka, deceduto durante la realizzazione del film. Nella Polinesia Francese vengono effettuati dei test atomici presso dei piccoli atolli disabitati. Colpite dalle conseguenti radiazioni, un piccolo gruppo di iguane anni dopo muta in una nuova specie di mostri giganteschi. Di questi uno soltanto sopravvive. La presenza di questo mostro viene registrata per la prima volta una notte da un peschereccio giapponese in avaria. Nemmeno il tempo di capire di cosa si tratta che il natante viene attaccato e affondato. L’agente dei servizi segreti francesi Philippe Roaché, si reca all’ospedale dove l’unico dei superstiti alla strage marittima riesce a pronunciare solamente la parola “Gojira”.[13] Roaché individua nel biologo Niko Tatopoulos uno dei pochi in grado di comprendere l’origine di una misteriosa creatura. Tatopoulos si occupa infatti da anni di studiare i vermi esposti alle radiazioni di Černobyl’ ed è ingaggiato dai servizi segreti statunitensi che precedono Roaché. Tatopoulos si mette sulle tracce del mostro ed è impressionato, tra le altre cose, dalle sue gigantesche impronte. La creatura, seguendo i banchi di pesce, è arrivata fino a New York dove emerge scatenando il panico in tutta la città. Il video-reporter Victor Palotti riesce a filmare il mostro, diventando una sorta di celebrità assieme alla moglie Lucy. Niko, apparso in televisione con un’équipe di scienziati, attira l’attenzione dell’ex-fidanzata, Audrey Timmonds, ambiziosa reporter in cerca di un servizio sensazionale. Il mostro, attirato dall’odore di pesce secondo le indicazioni di Niko, esce allo scoperto ed è attaccato con elicotteri da guerra, sottomarini e caccia F-18. Nel sottosuolo vengono poi scoperte tonnellate di pesce nascoste. Si presume quindi che il mostro, in grado di riprodursi da solo, si stia preparando per la nascita dei suoi cuccioli. Audrey, avvicinato Niko, ne tradisce la fiducia svelando poi ai media le scoperte riservate riguardanti il mostro, che sarebbe un’iguana geneticamente mutata. La giovane reporter è poi scavalcata dal suo superiore che si attribuisce i meriti dello scoop e, per primo, dà nome al mostro “Godzilla”. Tatopoulos è incolpato della fuga di notizie e viene licenziato. Prima di lasciare New York il biologo suggerisce di controllare se il gigantesco mostro abbia deposto delle uova, ma il governo decide di non seguirlo. Tatopoulos è poi sequestrato da Roaché che lo porta al sicuro in un capannone del porto dove i servizi segreti francesi hanno installato una piccola base operativa. Durante un ulteriore scontro con l’esercito, Godzilla crolla sotto i colpi dei siluri dei sottomarini e viene dato per morto. Roaché e Niko intanto decidono di collaborare addentrandosi nel sottosuolo di New York alla ricerca delle uova del mostro. Ma i due non sono gli unici a scendere sotto la superficie di New York: anche Audrey e il suo amico Victor Palotti, contro il parere della moglie Lucy, li seguono per filmare un altro sensazionale scoop. Quando i due gruppi si incrociano, scoprono entrambi una gigantesca galleria scavata dal mostro sotto il vecchio sistema della metropolitana, allo scopo di predisporre un nido per le enormi uova, poste all’interno del Madison Square Garden. Allo schiudersi delle uova i francesi fuggono restando però tutti uccisi dai piccoli ma già letali rettili. Audrey, Victor, Niko e Roaché, dopo un lungo inseguimento, riescono a trasmettere grazie a Victor e ai mezzi presenti all’interno del Madison Square Garden, le immagini di quello che sta accadendo, allarmando così i militari. I generali dell’esercito inviano dei caccia F-18 ad abbattere la struttura per sterminare i piccoli mostri, mentre Niko e gli altri riescono a scappare appena in tempo. Niko e Audrey si riconciliano ma subito dopo riprendono a fuggire perché Godzilla, tutt’altro che morto, è tornato e ora vuole vendicarsi dell’uccisione della sua nidiata. Dopo aver visto la morte in faccia, Audrey, Victor, Niko e Roaché, incastrano l’immenso rettile sul ponte di Brooklyn dando modo agli aerei da guerra di uccidere la bestia. Tutti plaudono al grande successo ma, sotto le macerie del Madison Square Garden, era rimasto un uovo integro, che si schiude lasciando uscire una nuova creatura… ossia il Godzilla Junior. Regia: Michael Bay Con: Matthew Broderick, Jean Reno e JMaria Pitillo Fonte: WIKIPEDIA