sabato, Gennaio 16, 2021
Home > Marche > San Costanzo, successo per lo spettacolo NO-te ALLA VIOLENZA

San Costanzo, successo per lo spettacolo NO-te ALLA VIOLENZA

san costanzo

Grande successo lo spettacolo NO-te ALLA VIOLENZA che si è svolto Domenica scorsa al teatro della Concordia di San Costanzo.

Un pomeriggio ricco di parole, musica ed emozioni quello di Domenica scorsa a San Costanzo per l’evento promosso dall’Associazione Vittime Riunite d’Italia, insieme a Pietro Spallacci della Light Designer e con il produttore e fonico dello studio “Wild Street” Alex Gregorini, che con il patrocinio dell’amministrazione comunale e con il sostegno della Pro Loco cittadina, hanno costruito un meraviglioso messaggio sociale e culturale con musica e parole. 

Il pomeriggio è stato aperto con l’intervento del Presidente nazionale dell’AVRI Angelo Bertoglio, seguito dai saluti istituzionali del Sindaco di San Costanzo Filippo Sorcinelli, della Consigliere Comunale e provinciale, oltre che referente AVRI per Pesaro e Urbino Margherita Mencoboni e da Romina Pierantoni, Consigliera di Parità della provincia. Tutti interventi importanti e ricchi di ringraziamenti, ma anche di idee e progetti che guardano al futuro, costruendo un impegno concreto tra associazioni e istituzioni per informare soprattutto i giovani sul tema del sostegno e della tutela delle Vittime.

Dopo i saluti è stato il momento degli ospiti, tutte Donne che hanno portato a turno il loro pensiero e contributo in questa importante giornata e si sono succedute stile staffetta; Filomena Tiritiello Presidente del Consiglio Comunale di Mondolfo, Margherita Pedinelli Assessore del Comune di San Costanzo, Monica Brandiferri Consigliera di Parità della provincia di Teramo, Tiziana Stefanelli cantante e autrice della canzone “Io meno te” inno dell’AVRI, Manuela Marchetti Criminologa e Sociologa con un intervento tecnico, veramente arrivato a tutti i presenti e Anna Capponi, Vittima di molestie con un intervento molto toccante. 

A dividere l’evento tra la parte parlata è quella cantata, la sfilata delle Miss del concorso “La Bella d’Italia” , grazie a Francesca Cecchini e alla Pinkeventi, che da anni, durante tutte le sfilate che si svolgono nelle numerose piazze, escono portando un importante messaggio contro la violenza e contro i femminicidi.

Sono uscite una alla volta, vestite da degli abiti neri sartoriali, realizzati appositamente per questo evento da Assunta Melaccio di San Costanzo e con ai piedi il “Sandalo Rosso” contro la violenza sulle Donne, ideato e creato dalla pesarese Nada Diotallevi della “Due Di Chicche” di Riccione per dare alle Donne la possibilità di urlare basta alla violenza anche in estate, sulle spiagge e nelle discoteche.

Il Presidente dell’Associazione Vittime Riunite d’Italia a quel punto a passato il testimone al duo Teo & Oscar per iniziare lanparte artistica e musicale con dei momenti veramente di alta professionalità che hanno donato al numero pubblico presente emozioni e divertimento e con un gran finale con tutti gli ospiti e artisti sul palco per un ringraziamento finale che rimarrà sicuramente nel cuore di molti dei presenti. 

Il gran finale è stato nel foyer del teatro per un brindisi offerti dall’azienda agricola Bruscia, tra i protagonisti dell’evento le istituzioni presenti e il pubblico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *