sabato, Maggio 30, 2020
Home > Marche > Ascoli, residenti in calo. I motivi raccontati dalla cifre

Ascoli, residenti in calo. I motivi raccontati dalla cifre

ascoli piceno

Ascoli Piceno – Dopo il nostro articolo sul calo degli abitanti della regione Marche e sulle eventuali motivazioni, raccontate per quel che è possibile dalla cifre, ci occupiamo dei capoluoghi della regione.

Iniziamo da Ascoli Piceno con i dati Istat aggiornati al 31 ottobre 2019. In questa data il capoluogo Piceno conta 47.830 residenti. All’inizio dell’anno c’erano 339 abitanti in più. Concentrandoci solo su questi 10 mesi del 2019, emerge che la decrescita non è causata primariamente dalla fuga dalla città, ma dal crollo delle nascite o per meglio dire dalla differenza tra i nuovi nati e i morti.

Guardiamo ora le cifre. Da gennaio a ottobre sono nati 198 bambini, mentre i decessi sono stati 549. Il saldo è negativo è di 351 residenti.

Che dire di chi se ne è andato a vivere in una altro comune? Questi sono stati 815. Un cifra alta ma compensata pienamente dagli 827 nuovi iscritti nell’anagrafe cittadina. Anzi sono 12 in più rispetto al 31 dicembre 2018.

In ogni caso se si guardano le cifre di cinque anni fa si nota una diminuzione di 2.045 residenti pari al 4,1%. Va pure ricordato che il saldo nascite/decessi è negativo in quasi tutte le regioni italiane anche se con valori differenti a seconda delle zone o territori.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *