sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Italia > Truffe al Servizio Sanitario: 44 perquisizioni sul territorio nazionale

Truffe al Servizio Sanitario: 44 perquisizioni sul territorio nazionale

truffe

I Carabinieri del NAS di Bari, nell’ambito di attivita finalizzata a contrastare il fenomeno delle truffe al Servizio Sanitario Nazionale/Regionale, su delega dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese, nel corso della mattinata di ieri, hanno dato esecuzione a 44 decreti di perquisizione personale e domiciliare (nei quali si contestano i reati di cui artt. 416, 81, 640 co2 n.1, 480, 319 e 321 del c.p.) nei confronti di titolari di aziende farmaceutiche, informatori scientifici del farmaco, farmacie, medici specialisti e di medicina generale nonchè a 17 ordini di esibizione di documentazione ad altrettante aziende farmaceutiche ubicate intern territorio nazionale, emessi dall’ AG inquirente.

C’erano antivirali e anticancro tra i farmaci scoperti tra i rifiuti o in aperta campagna dai Carabinieri del Nas di Bari. A raccontarlo all’Adnkronos Salute è il tenente colonnello Giovanni Battista Aspromonte, spiegando che “le indagini dell’operazione Shameless”, che ha messo in luce una presunta truffa ai danni del Ssn, “sono ancora in corso”.

Il contesto investigativo trae infatti origine del rinvenimento di alcune confezioni di farmaci presso uno studio associato di medici di medicina generale, prescritti con ricette false. Le successive indagini hanno consentito di individuare un gruppo associativo composto da una serie di personaggi quali promotori, titolari di aziende farmaceutiche, farmacisti e medici compiacenti the hanno ideato e attuato un articolato meccanismo corruttivo basato sulla prescrizione di farmaci a carico di ignari pazienti, successiva spedizione delle ricette nelle farmacie convenzionate con le varie AASSLL e ricettazione dei farmaci con la partecipazione di cittadini stranieri, creando un giro d’ affari di almeno 20 milioni di euro ed un danno erariale in corso di quantificazione per truffa in danno del Servizio Sanitario Nazionale.

“Voglio esprimere il mio apprezzamento ai Carabinieri dei Nas per l’importante operazione svolta a Bari. Non sono ammissibili truffe ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, specialmente in questa fase così delicata. Ogni risorsa sottratta illegalmente alla nostra sanità è un danno alla salute dei cittadini”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, in una nota ufficiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net