martedì, Settembre 29, 2020
Home > Italia > Latitante mafioso rientrato in Italia. E’ il 72esimo dalla riapertura post-Covid

Latitante mafioso rientrato in Italia. E’ il 72esimo dalla riapertura post-Covid

Dalla ripresa delle estradizioni dopo il lockdown sono 72 i latitanti riportati in Italia. Si tratta di un importante risultato grazie alla più intensa coooperazione internazionale di polizia.

Questo pomeriggio è rientrato a Fiumicino Giuseppe Emilio Bevilacqua, accusato del reato di associazione di tipo mafioso finalizzata al traffico di stupefacenti e ritenuto il collante operativo per gli interessi in Germania della famiglia mafiosa siciliana di Barrafranca in provincia di Enna.

L’esponente mafioso è stato catturato nella notte tra il 30 giugno ed il 1° luglio scorso nell’ambito della maxi-operazione “Ultra”. Un vero e proprio blitz, coordinato da Europol e che lo SCIP – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia ha supportato in ogni sua fase, attuando un link operativo tra il dispositivo della polizia tedesca e del BKA con quello dell’Arma dei Carabinieri.

Il latitante rientrato oggi è stato preso in consegna da personale della Polizia Penitenziaria e condotto in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria siciliana.

Dal sito del Ministero dell’Interno

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *