lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato stamattina in TV: “Il grande Gatsby” martedì 11 agosto 2020

Il film consigliato stamattina in TV: “Il grande Gatsby” martedì 11 agosto 2020

film il grande gatsby
Il film consigliato stamattina in TV: “Il grande Gatsby” martedì 11 agosto 2020 alle 10.15 su IRIS (Canale 22) Dicapriogatsby.JPG Il grande Gatsby (The Great Gatsby) è un film del 2013 diretto da Baz Luhrmann ed interpretato da Leonardo DiCaprioCarey Mulligan e Tobey Maguire. Il film è tratto dal romanzo omonimo di Francis Scott Fitzgerald. Questa pellicola è la quarta trasposizione cinematografica del romanzo, dopo una versione muta del 1926 andata perduta, una seconda del 1949 e una terza, più famosa, del 1974.
Stati Uniti d’America, inverno del 1929. Nick Carraway, un veterano della prima guerra mondiale laureatosi all’università di Yale, si trova in un ospedale psichiatrico per curare la sua dipendenza da alcol. Durante una seduta con il suo medico psichiatra Walter Perkins, Nick inizia a parlare di quello che definisce l’uomo più promettente che avesse mai incontrato, Jay Gatsby. Il medico, notando la difficoltà di Nick nell’esprimere a parole i suoi pensieri, gli suggerisce di scrivere ciò che sta pensando, dal momento che la scrittura è la sua vera passione. Nell’estate del 1922, Nick si trasferisce dal midwest a New York per lavorare come agente di borsa, affittando una piccola casa a West Egg, Long Island, accanto ad un sontuoso palazzo, di proprietà di Jay Gatsby, un misterioso magnate d’affari che ogni fine settimana tiene enormi e stravaganti feste nella sua tenuta, a cui moltissime persone vengono senza che nessuna di loro sia invitata. Un giorno Nick si reca sulla costa opposta della baia, a East Egg, per pranzare con sua cugina Daisy Buchanan e con il marito di lei, Tom Buchanan, conosciuto da Nick all’epoca del college. Durante la visita, a Nick viene presentata Jordan Baker, una giovane e cinica giocatrice di golf, con la speranza che i due si innamorino. Durante una conversazione, Jordan rivela a Nick che Tom ha un’amante che vive nella Valle delle Ceneri, una discarica industriale tra West Egg e New York. Non molto tempo dopo, Nick e Tom stanno attraversando la zona in auto per recarsi a un locale in città e si fermano in una stazione di rifornimento di proprietà di George Wilson, la cui moglie Myrtle è proprio l’amante di Tom. Mentre l’estate avanza, Nick riceve un invito a una delle feste di Gatsby. Al suo arrivo però scopre che lui è l’unico ad aver ricevuto l’invito e che nessuno dei presenti ha mai visto fisicamente Gatsby. Esistono diverse teorie su chi sia costui: per alcuni è una spia tedesca, per altri un principe, per altri ancora un veterano dell’esercito e per altri ancora un assassino. Durante la festa, Nick incontra Jordan e riesce poi a conoscere Gatsby, che si rivela essere sorprendentemente giovane e piuttosto in disparte. In seguito il maggiordomo di Gatsby informa Jordan che il suo padrone vuole parlare con lei in privato. Gatsby prende apparentemente in simpatia Nick e, un giorno, gli offre di fare insieme un giro in città sulla sua costosa automobile gialla. Durante il viaggio per la città Gatsby rivela a Nick la sua storia, dicendogli di aver studiato presso Oxford, di aver combattuto in guerra ricevendo numerose onorificenze e di essere nato in una famiglia benestante del midwest i cui membri ormai sono tutti morti. Gatsby porta poi Nick in uno dei tanti speakeasy, dove gli presenta Meyer Wolfsheim, un boss della malavita suo socio in affari, nonché colui che è stato capace di truccare le World Series del 1919. Durante il pranzo si imbattono in Tom: Gatsby appare a disagio e lascia subito il luogo. Più tardi, in spiegazione a ciò, Jordan rivela a Nick che Gatsby aveva avuto un relazione con Daisy cinque anni prima, che era ancora innamorato di lei e che aveva organizzato tutte quelle feste nella speranza che almeno una volta Daisy si sarebbe impressionata e sarebbe venuta. Gatsby chiede poi a Nick di invitare Daisy a casa sua per un tè, ma di non menzionare la sua presenza. Dopo un incontro piuttosto goffo, Gatsby e Daisy iniziano una relazione. Gatsby è però piuttosto costernato dal fatto che Daisy vuole scappare da New York con lui, poiché il suo piano iniziale prevedeva di vivere insieme nella sua villa. Nel frattempo, Nick dice a Gatsby che secondo lui il passato non può essere ripetuto, ma egli respinge l’osservazione. Inoltre, cercando di mantenere segreta la relazione con Daisy, Gatsby licenzia la maggior parte dei suoi domestici e interrompe le grandi feste. Alla fine, Gatsby telefona a Nick per chiedergli di accompagnarlo insieme a Jordan alla casa di Tom, dove ha intenzione di rivelargli che Daisy lo vuole lasciare. Nick è titubante, ma Gatsby insiste, dicendo che ha bisogno di lui. Durante il pranzo Tom diventa sempre più sospettoso di Gatsby, poiché lo vede fissare appassionatamente Daisy. Quest’ultima ferma però Gatsby dal rivelare il loro rapporto e propone di recarsi in città all’Hotel Plaza. Tom prende la macchina gialla di Gatsby insieme a Nick e Jordan, mentre Gatsby e Daisy prendono l’auto di Tom, un coupé di colore blu. Durante il viaggio Tom si ferma alla stazione di rifornimento e scopre che George ha intenzione di trasferirsi ad ovest perché pensa che la moglie lo tradisca. Al Plaza, Gatsby rivela a Tom che lui e Daisy stanno insieme, sostenendo che lei non lo ha mai amato, allora Tom, indignato, lo accusa di fare fortuna illegalmente attraverso il contrabbando con i suoi amici gangster. Daisy dice quindi a Gatsby che lei lo amava e che lo ama ancora, ma anche che non può dire di non aver mai amato Tom, il quale afferma di amare ancora Daisy e che si prenderà più cura di lei. Nel momento in cui Tom dice a Gatsby che lui è diverso da loro a causa della sua origine umile, egli gli si scaglia contro spaventando Daisy, che decide poi di andarsene con Gatsby a bordo della sua macchina gialla. Più tardi, quella notte, Myrtle si precipita in strada dopo un litigio con il marito a causa della sua infedeltà, vede la macchina gialla di Gatsby avvicinarsi e gli corre incontro credendo che sia Tom a guidarla, tuttavia viene investita e uccisa all’istante. In seguito, Tom, Nick e Jordan si fermano vicino alla stazione di rifornimento per la presenza di una grande folla e scoprono così che Myrtle è morta. Tom dice quindi a George che quella macchina gialla appartiene in realtà a Gatsby e che probabilmente era lui l’amante di Myrtle. Arrivato a casa di Tom, Nick scopre Gatsby seminascosto in giardino che gli rivela accidentalmente che in realtà era Daisy a guidare la macchina, ma che ha intenzione di prendersi lui la colpa. Nick origlia poi una conversazione tra Tom e Daisy, che accetta la sua promessa di prendersi cura di lei. Nick è deluso ma decide di non dire niente a Gatsby, che intanto lo invita per la notte e che poi gli racconta le sue vere origini: è nato in una famiglia povera, il suo vero nome è James Gatz, aveva chiesto a Daisy di aspettarlo dopo la guerra finché non avesse fatto qualcosa e poi aveva incontrato Meyer Wolfsheim ed era entrato nel suo business. La mattina dopo, Nick saluta Gatsby e va al lavoro. Nel frattempo, Gatsby decide di fare una nuotata prima che la piscina venga svuotata per l’inverno, ma sente il telefono squillare e, pensando che sia Daisy, esce dalla piscina mentre il maggiordomo risponde al telefono. Gatsby viene quindi ucciso da George, che a sua volta si uccide. Nick invita Daisy al funerale di Gatsby, ma scopre che lei, Tom e la loro figlia hanno appena lasciato New York. Il funerale è frequentato solo da giornalisti e fotografi, che vengono cacciati da Nick con rabbia. I media accusano poi Gatsby di essere l’amante di Myrtle e colui che l’ha uccisa, lasciando Nick come unica persona a conoscere la verità, il quale si rende quindi conto che lui è l’unica persona a cui realmente interessava Gatsby. Disgustato dalla città e dalla sua gente, lascia New York, ma non prima di fare una passeggiata attraverso la casa abbandonata di Gatsby, riflettendo sulla sua attitudine unica alla speranza.
«Gatsby credeva nella luce verde, nel futuro orgastico che anno dopo anno si ritira davanti a noi. Ieri c’è sfuggito, ma non importa: domani correremo più forte, allungheremo di più le braccia… e un bel mattino… Così continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.»
(Nick Carraway nel finale del film)
Regia di Baz Luhrmann Con Leonardo DiCaprioCarey Mulligan e Tobey Maguire. Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *