lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro di Joseph Kesselring in TV del 21 agosto alle 15.40 su RAI 5: “Arsenico e vecchi merletti” con Lina Paoli

Anticipazioni per il Grande Teatro di Joseph Kesselring in TV del 21 agosto alle 15.40 su RAI 5: “Arsenico e vecchi merletti” con Lina Paoli

arsenico e vecchi merletti

Anticipazioni per il Grande Teatro di Joseph Kesselring in TV del 21 agosto alle 15.40 su RAI 5: “Arsenico e vecchi merletti” con Lina Paoli

Boris Karloff Arsenic and Old Lace Broadway.jpg

“Dal cinema al teatro” con Rai5

Uno dei più grandi titoli della commedia a stelle e strisce, nella versione scenica realizzata nel 1955 con la regia di Silverio Blasi e ispirata al film omonimo diretto da Frank Capra nel 1944, interpretato da Cary Grant: è “Arsenico e vecchi merletti”, in onda venerdì 21 agosto alle 15.45 su Rai5, per il ciclo “Dal cinema al teatro”. Nel cast teatrale ci sono Lina Paoli, Laura Carli, Fulvia Mammì, Romolo Costa, Aldo Pietrantoni, Armando Anzelmo, Diego Michelotti, Paolo Carlini, Gianni Bortolotto, Dino Peretti, Loris Gafforio, Gastone Ciapini, Giampaolo Rossi, Enrico Glori. 
Lo scrittore Mortimer Brewster, ex scapolo convinto, torna a casa dalle zie Abby e Martha per raccontare del suo fresco matrimonio con Elaine Harper. Ma una volta giunto scopre che le due amabili e anziane ziette “aiutano” quelli che affettuosamente chiamano i “loro signori”, ossia gli inquilini ai quali affittano le camere, a lasciare la vita con un sorriso sulle labbra, offrendo loro del vino di sambuco corretto con un miscuglio di veleni. Dopodiché li seppelliscono nella cantina di casa dove il fratello di Mortimer, Teddy (che crede di essere Theodore Roosevelt), scava e ricopre di continuo nuove buche per occultare i cadaveri. Mortimer cerca di sventare i piani dei famigliari, che reputa ormai pazzi, ma a complicare le cose è l’arrivo del fratello pluriomicida Jonathan. 

Arsenico e vecchi merletti (Arsenic and Old Lace) è una commedia del commediografo statunitense Joseph Kesselring, scritta nel 1939. La commedia è nota soprattutto per l’adattamento cinematografico del 1944, con Cary Grant, diretto da Frank Capra. La commedia, diretta da Bretaigne Windust, ha debuttato al Fulton Theatre di New York il 10 gennaio 1941, per poi essere trasferita al Hudson Theater il 25 settembre 1943. La produzione chiuse il 17 giugno 1944, dopo 1.444 repliche[1].
Nel 1942 la commedia debuttò allo Strand Theatre di Londra e restò in scena sino al 1946 per 1.337 repliche[2]

Delle dodici commedie scritte da Kesselring, Arsenico e vecchi merletti è la più conosciuta e l’unica ad avere successo, tanto che il New York Times l’ha definita «così divertente che nessuno la dimenticherà mai»[3].

La prima rappresentazione italiana risale al 1945 portata in scena dalla Compagnia Morelli-Stoppa, con la regia di Ettore Giannini e un cast che comprendeva Rina MorelliPaolo StoppaOlga VilliDina Galli, Guido Verdiani, Arnoldo Foà e Cesare Fantoni.

La vicenda ha come protagonista Mortimer Brewster, severo critico teatrale, che deve vedersela con la sua famiglia di pazzi assassini e con la polizia di Brooklyn, che ha ormai qualche sospetto sui Brewster. Di particolare importanza sono le due vecchie zie zitelle, che uccidono i loro coinquilini con un vino di sambuco corretto con arsenico, ed il vecchio zio, convinto di essere Theodore Roosevelt che cerca di scavare il Canale di Panama in cantina (dove, tra l’altro, sono sepolte le vittime delle sorelle). Intanto il fratello assassino cerca, con l’aiuto del complice Dr. Einstein, falso medico alcolizzato, di sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica per cambiare i connotati con cui è ricercato perché assomiglia a Boris Karloff, divo del cinema horror.

Rappresentazioni italiane

Teatro

Televisione

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *