giovedì, Gennaio 21, 2021
Home > Lazio > Roma, a rifiuto di dare loro denaro, aggrediscono lo zio con un coltello

Roma, a rifiuto di dare loro denaro, aggrediscono lo zio con un coltello

roma

Roma, a rifiuto di dare loro denaro, aggrediscono lo zio con un coltello

ROMA – Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Viminale e Trastevere ad intervenire nel tardo pomeriggio di ieri in via Principe Umberto per la segnalazione di una lite animata tra più persone.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, hanno notato la presenza di un uomo disteso sul marciapiede che lamentava forti dolori.

Lo stesso ha raccontato di essere stato aggredito da 4 persone, due conosciuti perché suoi nipoti che, al suo rifiuto di consegnargli i soldi, 400 euro, lo hanno colpito al capo, all’addome ed in altri punti del corpo con pugni sferrati, brandendo tra le mani un grosso coltello da cucina con il manico in plastica.

La vittima durante il suo racconto ha proseguito dicendo che, con il manico era stato colpito alla testa e per questo, i due aggressori, quelli sconosciuti, erano scappati mentre i suoi nipoti si erano rifugiati in casa.

Assicuratisi delle cure mediche alla vittima da parte del personale del 118, che nel frattempo era arrivato sul posto, i poliziotti sono andati a far visita agli aggressori.

Una volta all’interno, oltre a rintracciare entrambi, gli agenti hanno rinvenuto, appoggiato su di uno stendino, un coltello di grandi dimensioni con il manico in plastica – identico a quello descritto dalla vittima e per questo sequestrato.

Identificati per P.M. e P.M. sono stati accompagnati negli uffici del commissariato per ulteriori accertamenti e poi arrestati per rapina aggravata in concorso e lesioni personali e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’udienza di convalida.

Sono in corso accertamenti per risalire all’identificazione dei complici.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *