sabato, Novembre 27, 2021
Home > Marche > Umberto Carriera, la protesta si conclude con “il grande flop”

Umberto Carriera, la protesta si conclude con “il grande flop”

umberto carriera

Umberto Carriera, la protesta si conclude con “il grande flop”

PESARO – “Il grande flop! La rivolta del noto ristoratore si è conclusa con ZERO adesioni, il suo locale nel Comune di Mombaroccio chiuso e un po’ di folclore. Ringrazio i ristoratori pesaresi che hanno dimostrato che a Pesaro le leggi si rispettano. Li ringrazio per la serietà perché stanno vivendo mesi difficilissimi; rabbia e sconforto sono più che comprensibili.

Ma si può protestare legittimamente senza infrangere la legge durante una pandemia. Nel prossimo scostamento di bilancio nazionale ci saranno altri ristori, che non sono assolutamente sufficienti ma sono indispensabili. Da domani saremo ancora in zona arancione, dovremo stringere i denti per altre settimane e sarà molto dura. Per ciò che ci riguarda, ho portato al Ministero dell’Economia le istanze dei ristoratori e stiamo studiando come Comune di Pesaro un aiuto comunale sulle bollette, speriamo di riuscirci. Grazie per il lavoro extra delle Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale.

Così il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, sul proprio profilo Facebook, relativamente alla protesta del ristoratore Umberto Carriera, che ha tenuto aperto il proprio locale La Grande Bellezza di Mobaroccio il 15 gennaio aderendo all’iniziativa nazionale #IoApro1501.

In generale sembra che l’adesione non sia stata così elevata come gli organizzatori si aspettavano e, soprattutto a Pesaro e provincia, i ristoratori hanno deciso i rispettare le regole. Non Umberto Carriera, che ha ospitato una trentina di clienti all’interno del proprio ristorante, tra i quali Vittorio Sgarbi e il suo staff.

“I sanificatori nei ristoranti distruggono il Covid e il fatto che non siano nelle scuole e negli uffici pubblici è un crimine dello Stato”, ha detto Sgarbi a Mombaroccio.

“Carriera – ha aggiunto Sgarbi – ha dimostrato coraggio e propongo Carriera in Parlamento e Ricci (il sindaco di Pesaro, ndr) a casa”. Strappando l’applauso dei clienti del ristorante Sgarbi ha sottolineato come “non abbia senso aprire i ristoranti a pranzo e chiuderli a cena, uno mangia quando vuole. Io ad esempio – ha detto ancora – mangio col fuso orario americano e quindi per me sono sei ore di meno”.

Questa la conclusione della serata: i clienti di Carriera all’uscita del locale sono stati tutti identificati e multati dalla Polizia ed il locale è stato chiuso per cinque giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net