martedì, Marzo 2, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Quarta Repubblica” del 18 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospiti Carlo Cottarelli e Mariastella Gelmini

Anticipazioni per “Quarta Repubblica” del 18 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospiti Carlo Cottarelli e Mariastella Gelmini

quarta repubblica

Anticipazioni per “Quarta Repubblica” del 18 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospiti Mariastella Gelmini e Carlo Cottarelli 

Quarta Repubblica 2019 | Mediaset Play

La capogruppo di Forza Italia alla Camera Mariastella Gelmini, il deputato Michele Gubitosa (M5S) e Carlo Cottarelli saranno tra gli ospiti di Nicola Porro nel nuovo appuntamento con “Quarta Repubblica” – in onda stasera lunedì 18 gennaio, in prima serata, su Retequattro. Al centro della puntata, l’analisi in tempo reale della sfida finale a cui è chiamato il Governo Conte bis. 

Nel corso della serata, ampio spazio sarà dedicato alla crisi economica che colpisce le categorie commerciali costrette all’inattività dalla pandemia, con un reportage dalla Germania sui ristori che tali attività hanno ricevuto e con il racconto della protesta dei ristoratori che hanno deciso di aprire i loro locali. E ancora, un viaggio in Alto Adige con le piste innevate ma gli impianti chiusi per gli sciatori e un’intervista a Massimo Cacciari sulla stretta attualità e sulla censura messa in atto dai social. 

Il “faccia a faccia” di questa settimana sarà tra Nicola Porro e Andrea Griminelli, uno dei flautisti più famosi al mondo, scelto da Luciano Pavarotti e ora impegnato in un omaggio a Ennio Morricone con Sting e Zucchero. Inoltre, Enrico Ruggeri farà ascoltare e mostrerà in anteprima il video del singolo “L’America (Canzone per Chico Forti)” che ha scritto per Chico Forti, italiano in carcere da vent’anni negli Stati Uniti per un omicidio a cui si è sempre dichiarato estraneo. Finalmente a dicembre, si è giunti alla soluzione di questa lunga vicenda giudiziaria ed è stata accolta dal Governatore della Florida l’istanza per l’imprenditore trentino di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione di Strasburgo e di essere trasferito in Italia. 

Tra gli ospiti che prenderanno parte al dibattito anche: Alessandro Sallusti, Aldo Cazzullo, Pietro Senaldi, Roberto Arditti, Mario Giordano, Anselma Dell’Olio, Veronica Gentili, Luciano Capone, Daniele Capezzone, Alessandro Rico, suor Anna Monia Alfieri, Chiara Pannacci di Officine Italia e il presidente di Federterme Massimo Caputi. Come sempre non mancheranno gli interventi di Gene Gnocchi e Vittorio Sgarbi.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *