sabato, Febbraio 27, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore nel pomeriggio in TV: “To Rome with love” mercoledì 3 febbraio 2021

Il film d’autore nel pomeriggio in TV: “To Rome with love” mercoledì 3 febbraio 2021

to rome with love

Il film d’autore nel pomeriggio in TV: “To Rome with love” mercoledì 3 febbraio 2021 alle 16.50 su Iris (Canale 22)

Roma Allen.png

To Rome with Love è un film del 2012 scritto e diretto da Woody Allen. Il film segna il ritorno alla recitazione cinematografica di Roberto Benigni e Woody Allen, dopo sette anni rispettivamente da La tigre e la neve e Scoop[1].

Il film racconta quattro storie diverse che si sviluppano avendo come sfondo la capitale italiana[2]:

  • Jack, studente di architettura, cerca di non invaghirsi di Monica, migliore amica della sua compagna Sally; viene messo in guardia dall’esperto architetto americano John di non cadere in facili tentazioni. John apparirà anche come una figura dialogante con Monica e Jack, come se fosse nei loro pensieri e non materialmente insieme a loro. Nonostante gli avvertimenti di John che fa notare con molta saggezza quanto falsa sia la bellezza culturale di Monica e affermazioni dello stesso John a Monica facendole notare che sta deliberatamente cercando di sedurre Jack, i due ragazzi, in un giorno di pioggia, cedono alla tentazione e fanno l’amore. Jack e Monica sembrano innamorati l’uno dell’altra, ma Jack vuole aspettare qualche giorno per dirlo alla fidanzata, impegnata con gli esami universitari. Il giorno in cui intende dirle la verità, Monica viene scelta per un film che la terrà in America e poi Giappone per 5 mesi, la ragazza si “dimentica” subito l’innamoramento verso Jack e Roma, dicendo di non vedere l’ora di partire, senza tralasciare la sua palese attrazione verso gli attori con cui reciterà, il fatto che farà scene di nudo e anche che persino il regista la attrae sessualmente. Jack, salvo per un soffio dal fare una sciocchezza lasciando Sally, ringrazia John dei suoi avvertimenti saggi, seppur non da lui ascoltati, e i due si salutano. I due si ritrovano cosi, nella scena finale della storia, nello stesso luogo dove si incontrarono. Jack di fatto accusa John di essersi ridotto a fare l’architetto di centri commerciali, abbandonando cosi i sogni giovanili. La risposta di John rivela come in realtà i due personaggi corrispondano allo stesso uomo che da adulto incontra, dialoga e si accompagna nei luoghi del ricordo con il giovane sé stesso.
  • Jerry, produttore discografico in pensione, e sua moglie Phyllis giungono a Roma per incontrare la figlia Hayley, innamoratasi di un avvocato italiano, Michelangelo; Jerry si ritrova a occuparsi della carriera del futuro consuocero Giancarlo, un originale cantante d’opera, in quanto canta benissimo, ma solo sotto la doccia.
  • Leopoldo Pisanello, illustre sconosciuto, si ritrova senza alcun motivo logico al centro della scena mediatica, costantemente assaltato dai giornalisti. Esasperato dalla mancanza assoluta di privacy, gioisce quando un altro uomo comune finisce preda dei media, lasciandolo tornare nell’amato anonimato ma, una volta tornato un uomo comune, si accorge che la notorietà gli manca.
  • Antonio è costretto per un malinteso a spacciare per moglie la prostituta Anna, con cui ha anche un rapporto sessuale, mentre la sua vera moglie Milly si intrattiene con il divo del cinema Luca Salta; nella vicenda si inserisce sul più bello anche un topo d’albergo, con cui la donna tradisce il marito. Il tutto torna a posto quando i due coniugi fanno ritorno alla città da dove sono venuti, Pordenone e, anzi, sembra che il loro matrimonio sia avviato a una maggiore pienezza[3].

Regia di Woody Allen

Con: Woody Allen e Roberto Benigni

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *