lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Marche > San Benedetto del Tronto, violenta rissa in via Manara

San Benedetto del Tronto, violenta rissa in via Manara

Aggressione omofoba

San Benedetto del Tronto, rissa in via Manara

 SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alle 21.15 circa di sabato 27 febbraio, sono giunte, presso il numero di emergenza 113 del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto, alcune chiamate che segnalavano una rissa in quella via Manara di fronte del “Bar K2”.

La Volante del Commissariato, giunta immediatamente sul posto, ha avuto modo di constatare che era effettivamente in corso un violento diverbio tra due gruppi di persone prevalentemente di origine straniera; in particolare si stavano fronteggiando due fratelli di un nucleo familiare di origine marocchina con due uomini di origine albanese ed un italiano.

La discussione, sembrava nata per futili motivi e forse originata da un commento sgradito sull’origine etnica dei partecipanti, è velocemente degenerata,con i partecipanti che hanno cominciato a picchiarsi violentemente anche con utensili reperiti nel furgone appartenente alla famiglia marocchina li presente.

Sul luogo era altresì presente la madre dei cittadini marocchini la quale, richiamata dalle urla, trovandosi nell’abitazione adiacente, si precipitava in strada nel tentativo di frapporsi ai rissanti.

Con estrema difficoltà e l’ausilio di rinforzi, sono stati soccorsi i feriti dal 118, fatto intervenire sul luogo, a causa delle lesioni riportate dai partecipanti che sono stati identificati in parte sul posto ed in parte in ospedale.

I partecipanti, in sede di cura ospedaliere, sono stati refertati tra i due e i dieci giorni di prognosi, mentre due di questi sono stati trattenuti in osservazione per sospetto trauma cranico, e in tale ambito sono in corso le opportune verifiche per accertare se gli stessi abbiano agito sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o alcoliche.

Sono in corso le escussioni delle persone in grado di riferire sulle circostanze che avrebbero dato luogo alla rissa e l’esame dei filmati estrapolati da alcune telecamere presenti in zona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *