lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Sul Frigido nel 394, si decide il destino dell’Impero Romano d’Occidente

Sul Frigido nel 394, si decide il destino dell’Impero Romano d’Occidente

SLOVENIA – Sulla effige del solido romano del IV secolo Flavio Eugenio Augusto che nominò il Console sine collega del 393 Virio Nicomaco Flaviano, paladino della Prisca Religio, comandante di rango senatorio che guidò un contingente militare nella battaglia sul Fiume Frigido dove si scontrarono gli eserciti romani d’Occidente e d’Oriente.

Dopo la morte in circostanze misteriose dell’imperatore d’Occidente Valentiniano II il collega d’Oriente Teodosio (appoggiato dai Vescovi Cattolici e dal Magister Militium di origine vandalica Stilicone) non riconosce il nuovo Imperatore d’Occidente Eugenio tollerante verso i culti tradizionali (appoggiato dal Senato di Roma in maggioranza di religione tradizionale e dal Magister Militium di origine franca Arbogaste).

Lo scontro si gioca il 5-6 settembre del 394 nella porta orientale dell’Italia sul fiume Frigido (attuale Comune di Vipacco in Slovenia) presso il Comune di Ajdovscina cioè “città dei pagani” (Aidussina italianizzata).

L’esercito di Eugenio perde la battaglia secondo la storiografia cristiana per un miracolo di Cristo, concretamente per il vento di bora contrario e un tradimento di alcuni mercenari al soldo dell’esercito occidentale che passano fra le fila orientali invece di attaccare alle spalle le armate di Teodosio.

Da notare il coraggio di Arbogaste e Flaviano che riprendendo l’antica tradizione dei nobili romani per non finire in mano al nemico, si tolgono la vita.

Conseguenze: l’esercito d’Occidente di movimento quasi annientato; la distruzione delle fortificazioni a guardia dell’Italia dai Balcani; la rimozione definitiva dell’altare della vittoria dalla Curia Julia del Senato Romano; la chiusura dei templi degli Dėi romani; la riunificazione dell’Impero Romano per l’ultima volta con Teodosio (se si esclude Giustiniano che nel VI secolo però non recupererà tutti i territori occidentali barbarizzati).

Cristiano Vignali

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net