domenica, Aprile 11, 2021
Home > Lazio > Vivenda Spa, acquisita Sma Ristorazione: tutelati i 141 lavoratori

Vivenda Spa, acquisita Sma Ristorazione: tutelati i 141 lavoratori

vivenda spa

Vivenda Spa, acquisita Sma Ristorazione: tutelati i 141 lavoratori

Grazie all’acquisizione da parte dell’azienda di Cascina Cooperativa (Roma), garantita la continuità lavorativa ai dipendenti della ditta attiva soprattutto in Lombardia e Friuli con un fatturato di oltre 5 milioni di euro. “Consolidiamo la nostra presenza per avvicinarci di più alla collettività e ai territori”

Buone notizie per i 141 lavoratori della Sma Ristorazione. Questa mattina è, infatti, arrivata la firma di acquisizione che porterà l’azienda lombarda a far parte di Vivenda Spa, società del Gruppo La Cascina Cooperativa. Un’operazione che, se da una parte ha salvaguardato posti di lavoro in un momento tanto difficile per la tenuta del tessuto economico e sociale del Paese, dall’altro permetterà alla Vivenda Spa e al Gruppo, da oltre quarant’anni punto di riferimento per il servizio di ristorazione collettiva e del multiservice, di consolidare la propria presenza nel Nord Italia, intercettando più da vicino le esigenze e le richieste del territorio.

Sma Ristorazione, con un fatturato di oltre cinque milioni di euro, è titolare di affidamenti nel comparto pubblico e privato che abbracciano tutto l’arco alpino, dal Piemonte al Friuli-Venezia-Giulia. Ma è in Lombardia che l’azienda ha sviluppato il suo core business con circa il 70% delle attività aziendali. Tra le commesse più rilevanti il servizio di refezione scolastica per le scuole e l’ospedale Fatebenefratelli di Brescia, l’Università Sissa di Trieste e la ristorazione per i nidi a Moncalieri.

La Vivenda Spa e il Gruppo La Cascina confermano la propria vocazione di crescere e consolidare le proprie attività nelle Regioni del nord per avvicinarsi maggiormente al territorio, rispondendo con maggiore efficacia e tempismo alle esigenze della collettività. 

La valorizzazione delle esperienze locali ben si coniuga alla tradizionale attenzione della Vivenda e del Gruppo La Cascina Cooperativa ai cambiamenti del mercato e alla professionalizzazione del proprio personale, con uno sguardo attento alla sostenibilità e responsabilità d’impresa.

Il management lavorerà fianco a fianco con i nuovi colleghi e dipendenti per trasferire loro conoscenze, know-how e il senso di appartenenza che da sempre caratterizza e anima tutte le società del Gruppo La Cascina Cooperativa, garanzia di professionalità e qualità dei servizi erogati.

Tra i motivi che hanno portato all’operazione d’investimento spicca la necessità di implementare la produzione di pasti e la presenza sul territorio. “Il nostro obiettivo primario – sottolinea Cristian Chiarello, responsabile sviluppo commerciale di Lombardia e Trentino per la Vivenda Spa – è valorizzare ulteriormente l’ottimo lavoro sin qui svolto da chi ha gestito in questi anni questa bella realtà a servizio della committenza locale. Dalla loro esperienza possiamo trarre grandi benefici con l’obiettivo di una crescita e un miglioramento sempre costanti”. “Non ultimo – aggiunge il manager – puntiamo a creare un canale diretto e più efficace con la collettività visto che la ristorazione è un servizio primario per tutti gli utenti”.

Sma Ristorazione è un’azienda fondata nel 1976, alla base del cui operato c’è la consapevolezza che l’alimentazione è un elemento essenziale nel determinare il benessere fisico e psicologico delle persone. In piena sintonia con il Gruppo La Cascina, si pone come obiettivo la promozione di comportamenti alimentari corretti, garantendo il piacere del pasto e i suoi aspetti di gratificazione. Nei suoi centri cottura sono garantite la sicurezza alimentare tramite l’applicazione delle procedure HACCP, la qualità delle derrate alimentari privilegiando prodotti bio, IGP, DOC, DOP e a filiera corta, una continua formazione del personale, il rispetto della tradizione italiana e delle culture enogastronomiche regionali e territoriali, un’attenzione specifica nei confronti delle intolleranze alimentari e delle esigenze anche individuali degli utenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *