venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “I miserabili” di Sandro Bolchi del 6 maggio alle 16 su Rai 5: 4° puntata – Fantina

Anticipazioni per “I miserabili” di Sandro Bolchi del 6 maggio alle 16 su Rai 5: 4° puntata – Fantina

i miserabili 4

Anticipazioni per “I miserabili” di Sandro Bolchi del 6 maggio alle 16 su Rai 5: 4° puntata – Fantina

I miserabili 1964.JPG

Un grande classico con Gastone Moschin e Tino Carraro

Lo sceneggiato “I miserabili”, diretto da Sandro Bolchi e tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo del 1862, è uno dei più imponenti adattamenti televisivi realizzati dalla Rai. A partire dal 3 maggio Rai Cultura torna a proporlo ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì alle 16 su Rai5. Girato nel 1963 nell’arco di 4 mesi presso la sede Rai di via Teulada, “I miserabili”, ambientato nella Francia tra il 1815 e il 1833, andò in onda in 10 puntate per una durata complessiva di circa 11 ore. I due principali protagonisti della storia, Jean Valjean e l’ispettore Javert, erano rispettivamente interpretati da Gastone Moschin e da Tino Carraro. Con loro, anche Giulia Lazzarini e Roberto Bisacco La regia era firmata da Sandro Bolchi, che governò con rigore e puntualità una macchina produttiva estremamente complessa.

I miserabili è uno sceneggiato televisivo in 10 puntate, tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, andato in onda sul Programma Nazionale della RAI nel 1964, diretto da Sandro Bolchi, con Gastone MoschinTino Carraro e Giulia Lazzarini come interpreti principali: « il più lungo romanzo sceneggiato mai realizzato dalla televisione. »[1]

4° puntata – Fantina

Dopo essere intervenuto al processo per scagionare Champmathieu, Jean Valjean, si reca in ospedale a trovare la morente Fantina promettendogli di prendersi cura della figlia Cosetta, affidata ai perfidi coniugi Thenardier. Jean Valjean ha finalmente deciso di costituirsi per scontare la sua pena in carcere, ma prima decide di mettere al sicuro i candelieri di Monsignor Benvenuto. Purtroppo Javert trova Jean Valjean e lo arresta prima che questi possa occuparsi di Cosetta. Jean Valjean viene condannato all’ ergastolo, ma scompare durante i lavori per la costruzione dell’ arsenale di Tolone e viene dato per morto. Nascosto nel bosco nei pressi della locanda dei Thenardier, la sera di Natale, finalmente incontra Cosetta., segue segue la bambina e riesce a sottrarla ai maltrattamenti dei Thenardier.