sabato, Settembre 18, 2021
Home > Abruzzo > Presidente Abruzzese Tripla Difesa Onlus, ė Giustino Bruno

Presidente Abruzzese Tripla Difesa Onlus, ė Giustino Bruno

CHIETI – Presidente Abruzzese Tripla Difesa Onlus, ė Giustino Bruno.

L’ abruzzese Giustino Bruno nativo di Pescara ha ricevuto il prestigioso incarico dalla Presidenza della Onlus tripla difesa global no violence Abruzzo, sodalizio registrato all’Onu.  Il direttivo riunitosi all’unanimità ha deliberato di affidare l’incarico al nuovo Presidente; nello statuto si precisa che si difendono i diritti umani in ogni forma,la sede nazionale è a Firenze,la sede Abruzzese opera da circa 3 anni nella regione Abruzzese Nel direttivo regionale si annoverano ex marescialli in congedo dei carabinieri,ex Ufficiali del Corpo militare della croce Rossa,imprenditori in pensione,casalinghe,ex appartenenti all’areonautica militare in congedo,ex impiegati,tecnici aziende petrolifere,guardie giurate.

La sede operativa sarà in Pescara in via rigopiano 148 telefono 3510256623.

“Per chi ne avesse bisogno- ha spiegato Giustino Bruno – si potranno svolgere servizi di volontariato per lavori di pubblica utilità avendo l’associazione Onlus convezione con Tribunali di Firenze e Chieti.Si opererà – ha spiegato il Bruno – anche come nucleo di protezione civile,banchi alimentari in aiuto di famiglie povere, consulenza legale tramite avvocati per gli iscritti,servizi Caf, patronato, sindacato,tutela dei consumatori”.

L’Abruzzo (o gli Abruzzi)[5][6] (AFI/aˈbruʦʦo/[7]) è una regione a statuto ordinario dell’Italia meridionale, con capoluogo L’Aquila, compresa tra il medio Adriatico e l’Appennino centrale[8]. Estesa su una superficie di 10 831 km², ha una popolazione di 1 282 826 abitanti[3] ed è divisa in quattro province (L’AquilaChietiPescara e Teramo) e 305 comuni.

Confina a nord con le Marche, ad est con il mare Adriatico, ad ovest con il Lazio e a sud con il Molise: si divide principalmente in una parte costiera-collinare sul versante orientale con le spiagge e le colline prospicienti l’Adriatico, e una parte montuosa sul lato occidentale con i Monti della Laga (2.458 m s.l.m), il Gran Sasso d’Italia (2 914 m s.l.m.), la Maiella (2 793 m s.l.m.), il Sirente-Velino (2 487 m s.l.m.) e i Monti Marsicani (2.283 m s.l.m.), che costituiscono i principali massicci montuosi della catena appenninica[9].

Pur potendo essere considerato centrale dal punto di vista geografico[10], l’Abruzzo è storicamente, culturalmente, economicamente[11] e in gran parte anche linguisticamente[12] legato all’Italia meridionale, anche secondo le definizioni adottate da Istat ed Eurostat[13][14][15].