domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore stasera in TV: “L’uomo dei sogni” venerdì 27 agosto 2021

Il film d’autore stasera in TV: “L’uomo dei sogni” venerdì 27 agosto 2021

l'uomo dei sogni

Il film d’autore stasera in TV: “L’uomo dei sogni” venerdì 27 agosto 2021 alle 21 su Iris (Canale 22)

L'uomo dei sogni.png

L’uomo dei sogni (Field of Dreams) è un film del 1989 diretto da Phil Alden Robinson ed interpretato da Kevin Costner, Amy Madigan, Gaby HoffmannRay Liotta .

Secondo dei due film consecutivi di Kevin Costner sul baseball (l’altro è Bull Durham – Un gioco a tre mani).

Una sera Ray Kinsella, un agricoltore da poco trasferitosi nell’Iowa con la moglie Annie e la figlia Karin, mentre cammina fra le alte piante del suo campo di granturco, sente una voce dirgli: “Se lo costruisci, lui tornerà“. Stupito e impaurito, Ray crede di sognare ma quando sente nuovamente quella voce segue il suo istinto e costruisce un campo da baseball regolamentare proprio dietro casa. Non sa perché, ma sa che deve farlo. E ben presto scopre il motivo: sul campo una sera si materializza “Shoeless” Joe Jackson e con lui, successivamente, gli altri sette giocatori della storica formazione dei Chicago White Sox, che nel 1919 furono squalificati a vita con l’accusa di aver venduto un match delle World Series (il cosiddetto Scandalo dei Black Sox[1]).

Ray non crede ai propri occhi ma la sua “missione” non è terminata: sente infatti ancora “la voce” dirgli “Lenisci il suo dolore” e capisce di dover rintracciare alcune persone. Il primo è Terence Mann, uno scrittore liberalprogressista a suo tempo bollato come comunista e ritiratosi a vita privata. Il secondo è Archibald “Moonlight” Graham, un ex giocatore diventato medico e benefattore che però scoprono essere già morto se non che, durante una surreale passeggiata, Ray si ritrova nel 1972, imbattendosi in Moonlight. Apparentemente “slegati” fra loro, tutti questi personaggi hanno invece a che fare con una persona che è John Kinsella, padre di Ray e fan dei White Sox; dopo il 1968 i rapporti fra lui e il figlio si erano interrotti, Ray se ne era andato di casa e successivamente John era purtroppo morto. Ray alla fine capisce che forse ha ora l’occasione per “rivedere” il genitore.

Prima che ciò accada però deve fare i conti con suo cognato Mark che vuole convincerlo a vendere la fattoria. Terence e Karin invece sono contrari e affermano che verrebbero migliaia di persone a vedere le partite dei White Sox pagando il biglietto. Poiché Mark non riesce a vedere i giocatori, pensa che siano tutti impazziti; mentre solleva Karin dalle gradinate su cui era seduta accusando il cognato di aver fatto impazzire anche lei, Ray cerca di fermarlo e la bimba cade dalla tribuna. Allora Graham, ridiventato ragazzo per coronare il suo sogno di giocare a baseball, compie la scelta di aiutarla, riprendendo definitivamente le sembianze dell’anziano medico.

Karin si riprende e Moonlight, Terence e tutti i giocatori di baseball rientrano “Laggiù”, fra le piante di mais, nell’aldilà. Ray, all’inizio risentito perché ritiene che Terence abbia preso il suo posto in quel “viaggio”, poi capisce, grazie alle parole di Joe, che la “Voce” era la propria e che lo scopo di tutti quegli avvenimenti era quello di lenire il dolore di suo padre. John infatti si rivela e finalmente insieme a suo figlio gioca a baseball, come da sempre avrebbe voluto fare. È sera e mentre padre e figlio continuano a giocare si vede dall’alto una interminabile fila di automobili che si sta avvicinando al campo da baseball, facendo presagire che la profezia di Terence e Karin si stia avverando e che riusciranno a saldare tutti i debiti con le banche e quindi a salvare la fattoria.

Regia di  Phil Alden Robinson

Con Kevin Costner, Amy Madigan, Gaby HoffmannRay Liotta

Fonte: WIKIPEDIA