venerdì, Settembre 17, 2021
Home > Abruzzo > L’Aquila, addio ad Antonio Verini: il cordoglio

L’Aquila, addio ad Antonio Verini: il cordoglio

aquila

L’Aquila, addio ad Antonio Verini: il cordoglio

L’AQUILA – “Purtroppo questa mattina, papà si è spento, circondato dall’amore di noi 3 figli. Aveva voluto mantenere riserbo, come nel suo stile, su un peggioramento della sua salute a seguito di un recente intervento con complicazioni. Sarà un mondo più povero senza di lui che tantissimo ha fatto nella sua vita, per noi, per chiunque abbia potuto aiutare, per la nostra città, per Mascioni, il suo paese natio che amava e di cui è sempre andato sempre orgoglioso e per il mondo della scuola, la sua vita, la sua passione. Continuerà a vivere dentro me, Paola e Claudio in tutti gli insegnamenti che con l’esempio oltre che con le parole, ci ha trasmesso. Onestà, intelligenza fuori dal comune, dignità, serietà e tanto tantissimo altro che lo hanno portato a raggiungere traguardi stupefacenti nella vita, con impegno e dedizione assoluta nel lavoro. Ha seguito sempre la strada della rettitudine e dell’onestà assoluta. Mai ha cercato scorciatoie e mai le ha imboccate. Infine, ma questo conta più del resto, è stato un uomo generoso e di buon cuore, buono e aperto alla vita. Una perdita enorme”.

Così Enrico Verini, figlio di Antonio, in una nota pubblicata sui social. L’uomo si è spento all’età di 85 anni, dopo una lunga carriera politica: fu esponente della Dc e della Margherita.

Nato a Mascioni di Campotosto nel 1939, conseguì la laurea in lettere e diventò preside di scuola media. Si iscrisse alla Democrazia Cristiana già dal 1957, rimanendovi fino allo scioglimento, avvenuto nel 1994.

Alle elezioni regionali in Abruzzo del 1995 fu candidato nella lista di centro-sinistra Patto dei Democratici, senza essere eletto. Si candidò nuovamente alle elezioni regionali del 2000 con I Democratici, nuovamente senza risultare eletto. Dal 2001 fu esponente della Margherita, di cui diventa segretario provinciale all’Aquila, venendo eletto anche consigliere provinciale. Alle elezioni regionali del 2005 venne infine eletto nel Consiglio regionale dell’Abruzzo con 8 370 voti nelle file della Margherita.

Alle elezioni politiche del 2006 viene eletto alla Camera dei deputati per la XV legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XVII Abruzzo per L’Ulivo, venendo proclamato il 28 aprile di quell’anno. Si dimise però dall’incarico dopo pochi mesi, il 19 settembre, decidendo di restare in carica come consigliere regionale in Abruzzo.

Contrario all’unione fra La Margherita e Democratici di Sinistra, che diede vita al Partito Democratico, nell’autunno 2007 del Verini fu fra i fondatori dei Liberal Democratici, guidati da Lamberto Dini. In Consiglio regionale abruzzese, nel maggio 2008, assieme a Liberato Aceto (UDEUR) e Angelo Di Paolo (PPE-DC), forma una “Federazione di centro”. Alle successive elezioni regionali del dicembre 2008 fu candidato nella lista “Rialzati Abruzzo!”, nella coalizione di centro-destra, senza risultare eletto.

Dal 2014 fu coordinatore regionale abruzzese della Democrazia Cristiana di Angelo Sandri; tale partito il 7 luglio 2018 aderisce alla Democrazia Cristiana di Gianfranco Rotondi. Alle elezioni regionali in Abruzzo del 2019 sostiene la lista “Democrazia Cristiana-Unione di Centro-IdeA”, facente parte della coalizione di centro-destra, che ottenne il 2,88% dei voti. È morto all’Aquila nel 2021 per complicazioni conseguenti un intervento ospedaliero.

Tanti i messaggi di cordoglio seguiti alla notizia della sua morte. “Con tristezza e rammarico apprendo questa triste notizia. Ad Antonio e a tutti voi , mi lega un amicizia e un affetto grande. Antonio Verini è stata una gran bella persona che con passione e generosità si è speso per tutti, nel tentativo di migliorare e rendere più vivibile il nostro territorio. Nella scuola si è adoperato con il cuore e con la sua grande professionalità ha cercato di soddisfare non solo dal punto di vista professionale l’insegnamento per migliorarne l’apprendimento e la scuola in sé, ma è stato soprattutto vicino alle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. Per me e per tutti quelli che lo hanno conosciuto, oggi è un giorno triste, buon viaggio “PRESIDE”, che la terra ti sia lieve . Un abbraccio grande a Enrico, Paola e Claudio, avete avuto un grande esempio che non vi abbandonerà mai, sarà sempre con voi e dentro di voi . Da parte mia e della mia famiglia le più sentite condoglianze a tutti voi”.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net