mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Porta a Porta” del 27 ottobre alle 23.30 su Rai 1: ospite Luigi Di Maio

Anticipazioni per “Porta a Porta” del 27 ottobre alle 23.30 su Rai 1: ospite Luigi Di Maio

porta a porta

Anticipazioni per “Porta a Porta” di Bruno Vespa del 27 ottobre alle 23.30 su Rai 1: ospite Luigi Di Maio

(none)

Attualità e politica con Bruno Vespa

Il titolare della Farnesina nel salotto politico di Bruno Vespa.

Mancano pochi giorni all’apertura di Cop26, in Europa gli Stati membri tornano a dividersi sulla gestione dei flussi migratori e adottano strategie differenti e non coordinate di fronte alla pandemia.

Nella puntata del 27 ottobre di “Porta a Porta” il ministro degli Esteri Luigi di Maio sarà ospite della trasmissione condotta da Bruno Vespa, alle 23.30 su Rai1.

Ancora una puntata di grande interesse per “Porta a Porta” stasera alle 23.30 su Rai 1.

Porta a Porta è un programma televisivo ideato e condotto dal giornalista Bruno Vespa, in onda su Rai 1 dal 22 gennaio 1996 generalmente in seconda serata ma eccezionalmente è stato trasmesso anche in prima serata, in coincidenza di eventi di particolare rilevanza e spesso in collaborazione con il TG1. Fin dagli esordi il regista è Marco Aleotti mentre tra gli autori ci sono stati sin dalla prima puntata Marco Zavattini e – fino alla sua scomparsa nel 2004 – Giuseppe Breveglieri.

La formula e la collocazione del programma all’interno del palinsesto sono rimasti immutati negli anni, mentre le serate sono passate da quattro a tre alla settimana (prima dal lunedì al mercoledì, oggi dal martedì al giovedì) con politici, esperti, personaggi televisivi e protagonisti della cronaca chiamati a confrontarsi sul tema della puntata; gli ospiti entrano nello studio uno per volta passando attraverso una porta aperta da un addetto che funge da maggiordomo, impersonato dall’attore Paolo Baroni.

Attualmente il programma va in onda il martedì, il mercoledì e il giovedì, escluse le edizioni straordinarie in prima serata per avvenimenti di centrale importanza.

Nel corso degli anni, per la sua centralità nella scena politica italiana, è stato definito la terza Camera dello Stato[2].

La sigla del programma, riarrangiata nel corso degli anni, è la colonna sonora del film Via col vento.

Insieme al Maurizio Costanzo Show, è considerato uno dei programmi televisivi che più hanno fatto la storia della seconda serata in Italia. Il programma è ancora oggi uno dei più seguiti nonostante l’orario di messa in onda.

Dal 10 al 16 marzo 2020 il programma è stato sospeso a causa dell’emergenza COVID-19 in Italia.[3]