giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Marche > Fermo, controlli sulla costa: droga, alcol e inosservanza norme anti-Covid

Fermo, controlli sulla costa: droga, alcol e inosservanza norme anti-Covid

san benedetto

Fermo, controlli sulla costa: droga, alcol e inosservanza norme anti-Covid

FERMO – Proseguono sul litorale fermano i controlli di sicurezza disposti dal Questore di Fermo, gli obiettivi dei quali sono stati condivisi nel corso delle riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto.

Servizi straordinari per la prevenzione dei reati, per la salute dei cittadini e la sicurezza della circolazione nel senso più ampio del termine comprendente il rispetto di tutte le norme del codice della strada.

Servizi straordinari che di straordinario hanno solo l’aggettivo qualificativo perché l’impegno delle Forze di polizia e delle Polizie Locali al servizio dei cittadini si esprime, congiuntamente e senza sosta, ogni giorno nell’arco delle 24 ore.

Ma le attività interforze evidenziano ancor più la presenza e la sinergia operativa delle Istituzioni per garantire la tutela e le libertà dei cittadini.

Ieri pomeriggio pattuglie di personale della Polizia di Stato della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, comprese le unità cinofile, ed operatori della Polizia Locale di Porto Sant’Elpidio hanno effettuato posti di controllo e verifiche dinamiche in tutte le aree del litorale per ribadire e dare risposte alle richieste di sicurezza dei cittadini fermani.

Accertamenti sulle strade, nelle zone di aggregazione, nelle stazioni ferroviarie e presso i terminal del trasporto su gomma ma anche interventi immediati nei casi segnalazioni pervenute alle sale operative.

Un sintetico report, esclusivamente a fini statistici, evidenzia più di 100 persone controllate, quasi 40 i veicoli sottoposti ad accertamenti amministrativi, circa 20 gli esercizi pubblici nei quali il personale delle Forze di polizia ha effettuato controlli di regolarità amministrativa e sul rispetto delle norme anti-Covid, 2 le sanzioni irrogate per il mancato adempimento degli obblighi per la tutela della salute collettiva, 1 persona segnalata alla Prefettura per l’accertata disponibilità di una piccola dose di sostanza stupefacente per uso personale, che è stata sequestrata.

Verifiche sul regolare possesso della certificazione verde sono state effettuate presso le stazioni ferroviarie di Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio. Nei pressi di quest’ultima l’unità cinofila della Guardia di Finanza ha segnalato che un giovane straniero era potenzialmente in possesso di sostanza stupefacente; in effetti, dopo l’identificazione del ventenne, il ragazzo ha spontaneamente consegnato un piccolo involucro contenente hashish che è stato sequestrato e ha determinato la segnalazione del giovane alla Prefettura per i provvedimenti di competenza.

All’interno della stessa stazione ferroviaria, l’unità cinofila ha rinvenuto, in un cestino per i rifiuti, un analogo involucro della stessa sostanza forse nascosto da qualche assuntore per evitare di essere “beccato” con la droga o forse luogo di consegna degli spacciatori.

Militari dell’Arma dei Carabinieri, nel corso dei medesimi servizi, hanno effettuato il controllo di un esercizio commerciale “etnico” di vendita di alimentari riscontrando alcune anomalie rispetto alla corretta gestione che sono state segnalate all’ASUR. Nello stesso locale sono state elevate le due sanzioni amministrative per inottemperanza delle disposizioni a contrasto della diffusione del Covid-19.

Personale della Polizia di Stato, a seguito di segnalazioni, è intervenuto in due casi differenti di soggetti problematici; il primo, un giovane fermano nei confronti del quale era pervenuta la richiesta di intervento in quanto lo stesso stava procedendo con andatura barcollante e pericolosa ai bordi della Statale 16 nei pressi di Lido San Tommaso. Dopo averlo raggiunto ed accertato che non avesse bisogno di cure dei sanitari ma che comunque necessitasse di assumere un farmaco già prescrittogli per una patologia, è stato accompagnato presso la sua abitazione ed affidato ai famigliari.

Intervento simile della Volante, a Porto Sant’Elpidio, in ausilio al personale del 118 per un soggetto straniero di circa 50 anni in evidente stato di ebbrezza alcolica; l’uomo dopo essere stato calmato, non evidenziando la necessità di cure mediche, è stato portato presso il suo domicilio, sanzionato amministrativamente per lo stato di ubriachezza e invitato a presentarsi, una volta sobrio, presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per regolarizzare la propria posizione sul territorio nazionale.

Con il ritorno dei turisti sulla fascia costiera si ripresenta, con maggior incidenza, il fenomeno delle autovetture senza copertura assicurativa; tre solamente nella giornata di ieri intercettate, in transito o parcheggiate in aree pubbliche, dagli operatori della Volante i quali hanno proceduto ad elevare le consistenti sanzioni amministrative ed in due casi a chiamare il carro attrezzi per il deposito dei veicoli presso le officine autorizzate mentre nel terzo caso affidando l’auto al proprietario per il tragitto più breve fino al parcheggio in un luogo idoneo privato.

Certamente in questi casi la risposta di aver dimenticato di rinnovare l’assicurazione per il veicolo lasciato parcheggiato in garage nei mesi invernali non può essere addotto come causa di giustificazione per una violazione che può comportare gravissime conseguenze in caso di sinistro stradale.

Controlli interforze anche per la disamina di segnalazioni di degrado inoltrate dai cittadini alle Forze di polizia; in particolare accertamenti specifici sono stati effettuati a Porto Sant’Elpidio, in collaborazione con la Polizia Locale portoelpidiense, in Piazza Fratelli D’Angelo ed a Villa Lattanzi, luoghi evidenziati quali ritrovo di soggetti dediti ad attività delinquenziali e di spaccio di sostanze stupefacenti, ed in Via Brunforte.

Attività anche per la Squadra Mobile per la ricerca di persone destinatarie di misure cautelari e detentive. Nella rete degli investigatori impegnati nei servizi straordinari, è caduto un cinquantenne fermano destinatario di un ordine di esecuzione finalizzato all’espiazione della pena definitiva di un anno di detenzione domiciliare per i reati di minaccia, violazione di domicilio e lesioni personali commessi alcuni anni fa a Fermo.

L’uomo, dopo essere stato rintracciato e gli adempimenti previsti, è stato accompagnato presso il proprio domicilio per l’espiazione della pena.

Attività ad alto impatto ed ampio raggio della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e Polizia Locale a tutela dei cittadini per continuare a garantire la sicurezza, reale e percepita, collettiva ed il rispetto della legalità.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net