sabato, Settembre 24, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro con Alessandro Preziosi in TV del 21 agosto alle 15.40 su Rai 5: “Il ponte”

Anticipazioni per il Grande Teatro con Alessandro Preziosi in TV del 21 agosto alle 15.40 su Rai 5: “Il ponte”

il ponte

Anticipazioni per il Grande Teatro con Alessandro Preziosi in TV del 21 agosto alle 15.40 su Rai 5: “Il ponte”

(none)

Un monologo interpretato e diretto da Alessandro Preziosi, accompagnato dallo Stefano Di Battista Jazz Quartet e composto da Carmelo Penisi e Massimiliano Durante nel 2008, che tematizza l’architettura come perenne e coraggiosa sfida dell’uomo che non si lascia soggiogare dalle leggi della natura, partendo da un efficacie quanto surreale pretesto: il ponte sullo Stretto di Messina si farà.

È lo spettacolo “Il ponte” che Rai Cultura propone oggi domenica 21 agosto alle 15.40 su Rai 5 per un ciclo di appuntamenti dedicati all’attore Alessandro Preziosi.

Il punto di vista della narrazione portata avanti da Preziosi, protagonista e regista della pièce sia nella versione originale del 2008 che nella ripresa del 2013, è quello paradossale a tratti sottilmente ironico di un operaio edile morto durante l’ipotetica costruzione del Ponte sullo stretto di Messina, e che già dal suo surreale incipit pone amaramente il fuoco su una delle questioni più importanti e spesso più trascurate dalla storia e dalla opinione pubblica, ovvero il costo umano delle grandi opere e, più in generale, delle grandi imprese umane.

Testo di Carmelo Pennisi e Massimiliano Durante, regia di Alessandro Preziosi. 

Alessandro Preziosi (Napoli19 aprile 1973 – Roma, 20 agosto 2022 2022) è stato un attore italiano.

Figlio di avvocati, il padre Massimo, un avvocato penalista[1], era di Avellino mentre la madre Maria Cristina di Nocera[2] è di Napoli. Si diploma presso il Liceo classico Umberto I di Napoli. Nel 1998 si laurea in Giurisprudenza, con il massimo dei voti, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. In seguito, lavora come assistente di Diritto tributario presso l’Università degli Studi di Salerno.[3][4][5]

Nel 1996 a 23 anni partecipa al programma Beato tra le donne, condotto da Paolo Bonolis. Si presentò con il nome di Axel Preziosi e non solo vinse la puntata a cui partecipò, ma arrivò anche a un passo dalla vittoria del titolo di “Beatissimo” nella puntata finale, perdendo però all’ultima votazione contro Raffaello Zanieri.[6]

Frequenta poi l’Accademia dei Filodrammatici di Milano, segnalandosi all’attenzione del regista Antonio Calenda che gli affida il ruolo di Laerte nell’Amleto.[3]

Successivamente lavora in televisione nella soap opera di Canale 5Vivere, e nella miniserie tv Una donna per amico 2 di Rossella Izzo, ma continua a cimentarsi nel teatro realizzando il monologo Le ultime ore di AI insieme all’amico Tommaso Mattei, con il quale inizierà un sodalizio di produzione artistica dando vita alla società Khora Teatro.

In seguito, lasciata la soap, recita nella Trilogia di Eschilo, sempre per la regia di Calenda, nelle vesti dell’araldo in Agamennone e di Oreste in Coefore ed Eumenidi, ottenendo l’apprezzamento della critica.

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2022/08/Il-ponte-835a5bd0-61ae-48a0-873e-03e3b123088d-ssi.html