giovedì, Dicembre 1, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film horror stasera in TV: “Halloween” lunedì 31 ottobre 2022

Il film horror stasera in TV: “Halloween” lunedì 31 ottobre 2022

halloween

Il film horror stasera in TV: “Halloween” lunedì 31 ottobre 2022 alle 21 su 20 Mediaset (Canale 20)Halloween è un film del 2018 co-scritto e diretto da David Gordon Green. Undicesimo capitolo della serie horror dedicata a Halloween, è un sequel diretto di Halloween – La notte delle streghe del 1978, pertanto ignora tutti gli eventi narrati nei sèguiti successivi alla pellicola originale, remake e reboot compresi.[1][2] 

Tra gli attori principali vi sono Jamie Lee Curtis e Nick Castle che, a distanza di 40 anni, tornano ad interpretare rispettivamente i panni di Laurie Strode e dell’assassino Michael Myers, l’uomo mascherato che le ha dato la caccia da quando era sfuggita per un soffio alla carneficina della notte di Halloween.[3] Il cast comprende inoltre James Jude CourtneyJudy GreerAndi MatichakWill Patton e Virginia Gardner.

La Dimension Films, non essendo riuscita a produrre un nuovo film nei tempi stabiliti, perse i diritti per un sequel, i quali ritornarono alla Miramax che si unì alla Blumhouse Productions. Nel maggio 2017, fu annunciato un nuovo episodio della saga con il coinvolgimento di John Carpenter come compositoreproduttore esecutivo e consulente creativo.

Halloween è stato presentato in anteprima l’8 settembre 2018 al Festival internazionale del cinema di Toronto e uscito nelle sale statunitensi il 19 ottobre dello stesso anno, distribuito dalla Universal Pictures, primo coinvolgimento della casa di distribuzione con l’omonima serie dopo Halloween III – Il signore della notte. Ha ricevuto critiche positive; molti lo considerano il miglior sequel di Halloween, così come un ritorno allo splendore della saga. Ha incassato oltre 255 milioni di dollari in tutto il mondo, il che lo ha reso il film del franchise e del genere slasher con più incassi, superando il record stabilito in precedenza da Scream.

Quarant’anni dopo gli omicidi del 1978 a Haddonfield (IllinoisStati Uniti), i giornalisti Aaron Korey e Dana Haines si recano allo Smith’s Grove Sanitarium per conoscere Michael Myers, che venne catturato dopo aver ricevuto sei colpi di pistola dal dottor Loomis. Il dott. Ranbir Sartain li informa che Michael è in grado di parlare, ma ha scelto di non farlo. Aaron non riesce a convincere Michael a parlare, anche dopo aver tirato fuori la maschera che indossava.

Aaron e Dana si dirigono poi alla casa pesantemente sorvegliata di Laurie Strode per intervistarla, poiché è l’unica sopravvissuta di quella carneficina. Ha trascorso gli ultimi quarant’anni per prepararsi al ritorno di Michael. Da allora Laurie ha avuto due matrimoni falliti ed ha persino perso la custodia di sua figlia Karen. Aaron e Dana intendono fare luce su quanto successo quella notte maledetta e le chiedono di andare con loro nel tentativo finale di far parlare Michael prima che lo trasferiscano in un carcere di massima sicurezza. Laurie si rifiuta e li manda via, pur avendo preso i soldi dell’intervista.

Mentre i detenuti vengono fatti salire sull’autobus, il dott. Sartain insiste sul fatto che Michael continuerà ad essere suo paziente fino all’assegnazione di un nuovo medico. Più tardi il bus ha un incidente: le guardie di custodia rimangono uccise e i pazienti si disperdono per la strada, compreso Michael stesso, che uccide i proprietari di un’auto per garantirsi la fuga. La mattina seguente, il giorno di Halloween, Michael trova Dana e Aaron in una stazione di servizio, li uccide e prende la sua maschera dalla loro macchina prima di tornare a Haddonfield. Laurie viene a conoscenza dell’evasione di Michael e irrompe nella casa dove risiede la figlia Karen, abitazione la cui sicurezza è molto scarsa.

La notte di Halloween, Michael vaga per le strade della sua città natale e uccide diverse persone nelle rispettive abitazioni. Allyson, la figlia di Karen, sorprende il suo fidanzato che la sta tradendo con un’altra ragazza. Gli amici di Allyson, Vicky e il suo fidanzato Dave, vengono uccisi da Michael. Il ragazzino a cui Vicky stava facendo da babysitter, Julian, scappa e chiama la polizia mentre l’Uomo Nero sta ancora massacrando i malcapitati. Laurie, che sta pattugliando le strade col suo pick-up, intercetta il messaggio di segnalazione di una lite domestica sulla frequenza trasmittente della polizia e si precipita sul luogo del delitto, dove l’agente Frank Hawkins, che già aveva arrestato Michael nel 1978, trova i corpi di Vicky e Dave. Laurie scorge Michael nel cortile e gli spara, colpendolo e facendolo ritirare.

Intanto anche Oscar, un amico di Allyson, finisce per essere ucciso dallo spietato assassino. Allyson rinviene il corpo infilzato sulle sbarre di un cancello e subito dopo corre a cercare aiuto. Viene poi raccolta da Hawkins e dal Dr. Sartain che la fanno salire in macchina. Laurie, Karen e Ray arrivano nel frattempo a casa. I tre in auto vedono l’uomo nero passeggiare in un vialetto e lo investono. Hawkins scende dalla volante per finirlo, ma Sartain pugnala l’agente alla gola, facendogli perdere i sensi. Infatti, quest’ultimo crede che la mente di Michael debba essere studiata accuratamente in un ambiente non controllato, affinché possa convincerlo a farlo parlare. Lo carica in macchina a fianco di Allyson e guida verso casa di Laurie. La ragazza per ingannare il dottore gli dice che Michael le ha parlato e che gli riferirà ciò che le ha proferito a patto che la lasci andare. Michael però riprende conoscenza e scaraventa Sartain fuori dal veicolo, dandogli il colpo di grazia un attimo dopo. Allyson fugge e si dirige a casa della nonna. Anche Michael si dirige verso l’abitazione di Laurie, uccidendo due poliziotti sul percorso. Ray, convinto che fosse arrivata una volante, esce di casa e apre la portiera. Tuttavia trova i corpi dei due agenti precedenti e viene strangolato da Michael. Laurie nota Michael fuori, quindi barrica la porta e ordina alla figlia di nascondersi nel seminterrato.

Michael aggredisce Laurie rompendo il vetro della porta e tentando di spezzarle il collo, ma lei gli spara colpendolo a una mano e facendogli saltare due dita. Inizia il combattimento nelle varie stanze dell’edificio, finché Michael la agguanta e la getta dal balcone. Allyson intanto, giunge a casa ed entra nel seminterrato insieme alla madre, distraendo Michael per pochi secondi. Quando si gira, Laurie è scomparsa. L’assassino intuisce l’ingresso segreto e si sporge, beccandosi però una fucilata. Un attimo dopo spunta Laurie che lo accoltella da dietro, facendolo cadere per le scale dello scantinato. Allyson e Karen si precipitano a salire velocemente ma Michael si rialza e afferra la caviglia di quest’ultima che viene liberata dalla figlia, ferendolo con un coltello. Attivano così un marchingegno che lo intrappola e azionano un interruttore che sprigiona gas. Laurie lascia cadere un bengala che incendia a poco a poco lo stabile. Le tre donne scappano e fanno l’autostop. Viene mostrata un’ultima scena del seminterrato in fiamme, con Michael che non si riesce più a intravedere.

Alla fine dei titoli di coda si sente il respiro affannoso di Michael, il che potrebbe significare che sia ancora vivo.

Personaggi

  • Laurie Strode interpretata da Jamie Lee Curtis: l’unica sopravvissuta della furia omicida nel 1978, mamma di Karen e nonna di Allyson; soffre di disturbo da stress post-traumatico. Si è preparata a lungo per affrontare Michael nel caso in cui fosse scappato.
  • Karen Nelson (nata Strode) interpretata da Judy Greer: la figlia di Laurie e la madre di Allyson. Quando aveva solo 8 anni, imparò a sparare e a combattere. La notte sognava il seminterrato; i servizi sociali la portarono via quando aveva 12 anni. Ha passato tutta la vita a cercare di superare la paranoia e le nevrosi che la mamma ha proiettato su di lei.
  • Allyson Nelson interpretata da Andi Matichak: la figlia di Karen e nipote di Laurie. Vorrebbe che la nonna si buttasse il passato alle spalle e trascorressero più tempo insieme.
  • Michael Myers interpretato da James Jude Courtney e Nick Castle: l’assassino mascherato, artefice dell’uccisione di tre giovani innocenti ad Halloween nel 1978. Ora scappato e diretto a “casa sua”.
  • Frank Hawkins interpretato da Will Patton: il vice sceriffo e primo agente a rispondere quando Michael è stato arrestato nel 1978.
  • Vicky interpretata da Virginia Gardner: la migliore amica di Allyson e fidanzata di Dave.
  • Dr. Ranbir Sartain interpretato da Haluk Bilginer: lo psichiatra di Michael Myers ed ex-allievo del dr. Sam Loomis.
  • Aaron Korey interpretato da Jefferson Hall: il giornalista investigatore e collega di Dana.
  • Dana Haines interpretata da Rhian Rees: la giornalista investigatrice e collega di Aaron.
  • Ray Nelson interpretato da Toby Huss: il marito di Karen, padre di Allyson e genero di Laurie.
  • Sceriffo Barker interpretato da Omar Dorsey: lo sceriffo di Haddonfield.
  • Cameron Elam interpretato da Dylan Arnold: il fidanzato di Allyson.
  • Dave interpretato da Miles Robbins: il fidanzato di Vicky.
  • Oscar interpretato da Drew Scheid: il migliore amico di Cameron.
  • Julian Morrisey interpretato da Jibrail Nantambu: il ragazzino a cui Vicky fa da babysitter.

Regia di John Hyams

Con Jules Willcox e Marc Menchaca

Fonte: WIKIPEDIA

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2021/11/Alone-un-thriller-mozzafiato-con-Marc-Menchaca-e-Jules-Willcox-1acd6ab2-6071-4fca-b5d1-08a662736d3d-ssi.html