venerdì, Giugno 14, 2024
Home > Marche > Ruggeri (M5S): “La giunta Acquaroli delibera ancora conferimento rifiuti da San Marino”

Ruggeri (M5S): “La giunta Acquaroli delibera ancora conferimento rifiuti da San Marino”

fine mercato tutelato

Ruggeri (M5S): “La giunta Acquaroli delibera ancora conferimento rifiuti da San Marino” – A segnalarlo è la Consigliera Regionale Marta Ruggeri. “Dopo l’autorizzazione temporanea decisa dalla Regione a fine 2021, che permise di importare un quantitativo di ulteriori 27.000 tonnellate di rifiuti speciali rispetto all’accordo stipulato 10 anni fa tra la Regione Marche e la Repubblica di San Marino, finiti in gran parte nella discarica di Cà Asprete nel Comune di Tavullia, la Giunta regionale continua ad autorizzare le importazioni di rifiuti, nonostante la situazione quantomeno problematica che riguarda le discariche di tutta la Regione, in particolare quelle della provincia di Pesaro e Urbino”.

Ruggeri precisa che: “A luglio scorso, con la Delibera di Giunta regionale n. 966, è stato approvato il rinnovo dell’accordo sottoscritto in data 28 maggio 2013 tra la Regione Marche e la Repubblica di San Marino per lo smaltimento ed il recupero, nella regione Marche, di rifiuti speciali prodotti nel territorio della Repubblica di San Marino. E’ facile ipotizzare che la strada che prenderanno questi rifiuti continuerà ad essere quella che porta alle discariche presenti nella Provincia di Pesaro e Urbino, in quanto più vicine allo Stato estero. La delibera è stata già approvata dalla Giunta e l’accordo già sottoscritto dal Presidente della Regione Marche Acquaroli e dal Segretario di Stato Sanmarinese. Presto la delibera sarà sottoposta al vaglio del Consiglio regionale e lì daremo battaglia”.
A tale proposito Ruggeri richiama i colleghi alla prudenza. “Mi preme sottolineare che, rispetto all’accordo stipulato nel 2013, oggi il contesto è totalmente cambiato. Anche a causa dello sfruttamento intensivo che è stato autorizzato dalla Provincia e dall’Assemblea Territoriale d’Ambito nel 2017 ed effettuato per mere ragioni economiche dai gestori, la discarica di Urbino è già esaurita e le discariche di Tavullia e di Fano sono in via di esaurimento nei prossimi tre anni, secondo le previsioni dello stesso ente di governo dell’Ambito Territoriale. Non sfugge a nessuno, dopo il caso Riceci non ancora risolto, il dibattito in corso sui siti dove realizzare nuove discariche”.
Conclude Ruggeri: “Proprio perché le comunità sono sempre più sensibili rispetto al tema delle discariche, e di conseguenza gli amministratori comunali sempre meno disposti ad ospitarle sul proprio territorio, non mi pare il caso di continuare ad importare rifiuti da fuori regione, ma semmai di mettere in campo politiche per incentivare la riduzione anche di quelli che producono le famiglie e le imprese marchigiane. Non vorrei che dietro questa decisione da parte della maggioranza ci sia il retropensiero politico di aprire alla realizzazione di un inceneritore.”

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net