giovedì, Aprile 18, 2024
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > X Mas convegno a Monfalcone

X Mas convegno a Monfalcone

Monfalcone (Go) – Mercoledì 20 dicembre 2023, si terrà, presso il Nuovo Albergo Operai di Monfalcone il convegno di storia e scienze politiche “La X Mas a difesa della italianità e dell’Onore di Trieste, Gorizia e della Venezia Giulia” (h 18.00 – Ingresso Libero).

Il Convegno, organizzato dalla Casa Imperiale d’Amato e dall’Ordine Nobiliare di San Nicola, inizierà con i saluti istituzionali di S.A.R. il Principe Don Dott. Roberto d’Amato. Seguirà la presentazione del libro “Operazione Manhattan” (Edizione Tabula Fati) dello scrittore Riccardo Scagnoli. Il convegno è moderato dal giornalista e politologo Cristiano Vignali (Duca di Selz). Interverrà il Conte Principe Dott. Enzo Modulo Morosini, araldista di fama internazionale che omaggerà i presenti del quaderno “Il Simbolismo Araldico della X Mas”. Inoltre, saranno presenti esponenti del Salotto Culturale “Regina Caterina Cornaro”.

Programma dell’evento: 

LA X MAS A DIFESA DELL’ONORE D’ITALIA E DELL’ITALIANITÀ DI TRIESTE, GORIZIA E DELLA VENEZIA GIULIA:

 C’è una differenza sostanziale tra la X Mas di Borghese e l’esercito regolare della Repubblica Sociale Italiana:  la X Mas era un corpo autonomo, con un regolamento proprio che aveva fatto un accordo direttamente con i Tedeschi, dopo l’annuncio dell’armistizio l’8 settembre 1943 ma, prima che nascesse la RSI, per continuare a combattere una guerra ormai perduta solo per l’onore e la tutela degli interessi d’Italia (se necessario, anche contro gli stessi tedeschi e repubblichini, fatto che costò a Borghese anche l’arresto col sospetto di intendersela col nemico) , altrimenti la Patria sarebbe rimasta completamente alla mercé totale delle forze militari germaniche.

Questo fu riconosciuto nel primo dopoguerra dalle corti militari che trattarono meglio i militi della X Mas, anche perché, nell’ottica della Guerra Fredda, potevano essere utili anche le loro competenza e le loro specialità nella lotta al Comunismo. La X Mas era apprezzata anche dai vertici delle brigate partigiane bianche “Ossopo” che hanno avuto dei contatti con la Decima di Junio Valerio Borghese almeno dalla fine del 1944 per evitare che gli jugoslavi in genere e i partigiani titini filocomunisti in particolare occupassero i territori italiani fino al Tagliamento.

LA X MAS E IL PROGETTATO ATTACCO A MANHATTAN:

Il Libro di Riccardo Scagnoli “Operazione Manhattan” tratta proprio del progettato attacco a New York da parte dell’Italia Fascista nel 1943. A tal proposito, va detto che Benito Mussolini, nel 1942,  diede l’ordine di progettare un attacco notturno e spettacolare al porto di New York e affondare più navi possibili, a fine dicembre del 1943, anche per terrorizzare l’opinione pubblica americana, avvertire Churchill e impressionare Hitler, come rivelato da Junio Valerio Borghese nel suo diario sulle sue memorie di guerra pubblicato nel dopoguerra. L’armistizio dell’8 settembre 1943 impedì il compimento di una missione audacissima top secret di cui era responsabile il Principe Junio Valerio Borghese, comandante della X Flottiglia Mas che aveva già messo a segno clamorosi colpi vittoriosi come quelli ad Alessandria d’Egitto, Suda, Malta e Gibilterra.

NUOVE INVESTITURE NOBILIARI E CAVALLERESCHE

Alla fine dell’evento, ci saranno le nuove investiture ufficiali nobiliari e cavallereschi da parte di S.A.R. il Principe Roberto d’Amato per il Casato d’Amato e l’Ordine Nobiliare di San Nicola. La Casa Imperiale d’Amato e l’Ordine Nobiliare di San Nicola invitano esperti, appassionati e semplici curiosi ad intervenire.