giovedì, Aprile 18, 2024
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per la Grande Danza di “Sulle ali del mondo” del 31 dicembre alle 17 su Rai 5: “Ballet” con Thierrée, Shechter, Pérez, Pite

Anticipazioni per la Grande Danza di “Sulle ali del mondo” del 31 dicembre alle 17 su Rai 5: “Ballet” con Thierrée, Shechter, Pérez, Pite

ballet

Anticipazioni per la Grande Danza di “Sulle ali del mondo” del 31 dicembre alle 17 su Rai 5: Ballet Thierrée, Shechter, Pérez, Pite – Il terzo e ultimo appuntamento con il ciclo dedicato alla danza contemporanea internazionale “Sulle ali del mondo” – in onda domenica 31 dicembre alle 17 su Rai 5 – è con quattro coreografi contemporanei Thierrée, Shechter, Pérez, Pite. 

Nel 2018 all’Opéra Garnier di Parigi quattro coreografi contemporanei di fama mondiale – lo svizzero James Thierrée, l’israeliano Hofesh Shechter, lo spagnolo Ivan Pérez e la canadese Crysal Pite – mettono insieme un programma coreografico che coinvolge i ballerini della compagnia parigina, innescando un vibrante e intenso incontro tra i danzatori classici e un repertorio moderno e travolgente.

Il Balletto dell’Opéra di Parigi (Ballet de l’Opéra national de Paris) è una delle più prestigiose compagnie di danza classica, oltre che la più antica.[1][2][3]. All’origine vi è la Académie royale de danse creata per volere di Luigi XIV nel 1661. Nel 1669, su impulso di Jean-Baptiste Colbert, viene creata l’Académie royale de musique, e nel 1671 le due accademie vengono fuse insieme. Ancora oggi la compagnia di balletto è parte integrante dell’Opéra national de Paris.

Il balletto si compone di 154 danzatori, di cui 14 primi ballerini e 18 étoiles[4]. Ogni stagione si esibisce in 180 rappresentazioni.[3] I danzatori che lo compongono sono al 95% usciti dalla scuola di danza dell’Opéra di Parigi,[5] considerata come la migliore del mondo.[3] La scuola si chiama oggi «École de Danse de l’Opéra national de Paris» e dal 1987 ha sede a Nanterre nei pressi del parco André Malraux, a dieci chilometri dal Palais Garnier[6].

Attraverso il reclutamento fatto quasi esclusivamente all’interno del proprio vivaio, la compagnia custodisce l’unità di stile della danza francese.[7]

Foto interna ed esterna: https://www.raiplay.it/programmi/coppelia