martedì, Aprile 23, 2024
Home > Anticipazioni TV > Il film thriller stasera in TV: “As Bestas – La terra della discordia” martedì 27 febbraio 2024

Il film thriller stasera in TV: “As Bestas – La terra della discordia” martedì 27 febbraio 2024

as bestas

Il film thriller stasera in TV: “As Bestas – La terra della discordia” martedì 27 febbraio 2024 alle 21.15 su Rai 4 (Canale 21) As bestas,[1] talvolta As bestas – La terra della discordia,[2] è un film del 2022 diretto da Rodrigo Sorogoyen ed interpretato da Marina Foïs, Denis Ménochet, e Luis Zahera.

Olga e Antoine, due coniugi francesi, si trasferiscono in un piccolo paesino diroccato nella campagna galiziana per dedicarsi all’agricoltura sostenibile, ma l’offerta di un’azienda di energia eolica sarà il catalizzatore di una faida tra i forestieri e gli abitanti del paese, in particolare due fratelli, vicini di casa della coppia.

Eventi reali

Il film è ispirato a un fatto di cronaca nera avvenuto nel 2010 a Santoalla, una parroquia civil nel comune di Petín, in Galizia, ovvero l’omicidio dell’olandese Martin Albert Verfondern.[3] Verfondern era stato per oltre un decennio l’unico abitante di Santoalla oltre alla moglie Margo Pool, con cui vi s’era trasferito nel 1997 in cerca di un luogo «senza il nucleare»,[4] i coniugi Manuel Rodríguez e Jovita González, e i loro due figli Juan Carlos e Julio Rodríguez González.[3][5]

Inizialmente amichevole e improntato alla condivisione, il rapporto tra le due famiglie, che abitavano ai lati opposti del villaggio, si raffreddò a causa della scoperta di Verfondern di possedere dei diritti sugli oltre 500 ettari di foresta attorno a Santoalla.[4] Il delitto maturò a seguito di un contenzioso nato dal rifiuto di Verfondern dei 6000  promessi da un’azienda energetica per l’installazione di 25 pale eoliche nella zona.[3][4][5] Dal febbraio 2009 fino alla sua scomparsa, Verfondern ha documentato con filmati e registrazioni le minacce che riceveva quotidianamente dai asesino, sfociate poi in sabotaggi del raccolto, uccisioni di capi di bestiame e inquinamento delle acque del fiume con della spazzatura.[4]

Il 19 gennaio 2010 Verfondern scomparve dopo essersi recato la mattina in paese con la sua Chevrolet S-10 Blazer a fare la spesa.[4][6] La Guardia Civil indagò, senza trovare nulla che incriminasse i Rodríguez.[6] Nel giugno 2014 i resti decomposti di Verfondern sono stati rinvenuti nel bosco, a circa 12 km di distanza da Santoalla.[4] Juan Carlos e Julio Rodríguez hanno confessato l’omicidio poco dopo: il primo, incrociato Verfondern per strada, al termine di un litigio gli aveva sparato dal finestrino col fucile da caccia di famiglia, mentre il secondo ne aveva occultato il corpo e il veicolo.[4] Juan Carlos, affetto da gravi disabilità mentali, è stato condannato a 10 anni di carcere.[5] Dopo la morte di Manuel e Jovita durante il processo ai figli, Pool è rimasta l’unica residente di Santoalla,[5] dove ha seppellito le ossa del marito.[3]

Il film reca, al termine dei titoli di coda, la dedica “a Margo”.

Regia di Rodrigo Sorogoyen

Con Marina Foïs, Denis Ménochet, e Luis Zahera

Fonte: WIKIPEDIA

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2024/02/Incontri-ravvicinati-del-terzo-tipo-e40c8f86-0e95-44a0-a513-390a4fb10f1a-ssi.html