mercoledì, Marzo 3, 2021
Home > Abruzzo > BORGHI AUTENTICI; D’ALFONSO: L’ITALIA CHE CE LA VUOLE FARE

BORGHI AUTENTICI; D’ALFONSO: L’ITALIA CHE CE LA VUOLE FARE

L’Aquila – I sindaci dei 34 comuni abruzzesi facenti parte dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia – che comprende 232 comuni – si sono incontrati con il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, per una analisi delle attività svolte fin’ora a sostegno delle azioni di valorizzazione e di riqualificazione dei rispettivi centri urbani. Borghi Autentici d’Italia è una rete fra territori dove protagoniste sono le persone e le comunità, realtà che decidono di non arrendersi di fronte al declino e ai problemi, ma che scelgono di mettere in gioco le proprie risorse per creare nuove opportunità di crescita. “Voi rappresentate un’Italia che ce la vuole fare”, ha detto D’Alfonso dando il benvenuto ai sindaci ospiti ed elogiando il loro impegno lungo un percorso complesso di miglioramento continuo delle proprie strutture urbane, dei servizi verso i cittadini, del contesto sociale, ambientale e culturale “per portare ad un graduale e costante incremento della qualità di vita della popolazione”.

All’incontro con i sindaci ha partecipato anche il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti il quale ha ricordato che negli anni il progetto dell’associazione si è trasformato in attività sempre più articolate e competitive, fino a conformarsi in una struttura che vede come protagonisti di crescita i cittadini e le comunità. L’Associazione Borghi Autentici – si legge nell’atto di fondazione – considera la comunità locale quale elemento decisivo del proprio disegno di sviluppo. La comunità quale luogo del buon vivere, di gusto, di un saper fare creativo e di una dimensione sociale dolce; una comunità che si apre all’esterno e diviene “Comunità Ospitale” protagonista della nuova Soft Economy.

Rappresenta e sostiene una parte significativa di quell’Italia nascosta che ogni giorno trova le sue motivazioni per avviare iniziative ed azioni progettuali di sviluppo strategico. Borghi Autentici d’Abruzzo sono: Archi , Fara San Martino, Lettopalena, Monteferrante, Perano, Aielli, Barrea, Calascio, Campo di Giove, Capistrello, Cappadocia, Carsoli, Castel di Ieri, Castelvecchio Calvisio, Castelvecchio Subequo, Cerchio, Civitella Roveto, Collarmele, Corfinio, Goriano Sicoli, Magliano de’ Marsi, Morino, Pereto, Pescina, Rocca di Botte, San Vincenzo Valle Roveto, Sante Marie, Scontrone, Scurcola Marsicana, Cappelle sul Tavo, Moscufo, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Roseto degli Abruzzi – Montepagano Borgo, Silvi.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *