sabato, Settembre 25, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, temporaneo senso unico in un tratto di Circ.ne Spalato

Teramo, temporaneo senso unico in un tratto di Circ.ne Spalato

TERAMO – In Municipio, ieri mattina, è pervenuta una nota dalla ASL di Teramo nella quale si sottolinea lo stato di degrado dell’edificio di Corso Porta Romana di proprietà della stessa azienda sanitaria. Nella nota vengono rilevate le “gravi criticità della struttura, la quale, senza alcuna protezione dalle intemperie, risulta fortemente esposta a rischio di cedimento o collassamento di porzioni considerevoli, con serie possibilità di interessamento della sottostante viabilità”.

In ragione di ciò, la ASL ha contestualmente richiesto un immediato intervento a garanzia della pubblica incolumità.

 

Pertanto, l’amministrazione ha provveduto ad emanare una Ordinanza che dispone provvedimenti di tutela, chiudendo al traffico la corsia più prossima allo stabile e modificando la circolazione nel seguente modo:

  • è vietata la sosta in corso Porta Romana, lungo il margine destro nel tratto compreso tra largo Antonio Tancredi e vico del Condotto;
  • viene istituito il senso unico di marcia, per i veicoli che transitano in circonvallazione Spalato, nel tratto compreso tra vico del Condotto e largo Antonio Tancredi, lungo la corsia di sinistra in direzione di largo Antonio Tancredi;
  • è vietato l’accesso in circonvallazione Spalato ai veicoli in transito da largo Antonio Tancredi.

 

Il provvedimento – che ha decorrenza immediata –  rimane in vigore fino alla messa in sicurezza dell’edificio.

 

Il Sindaco Maurizio Brucchi, intanto, ha immediatamente convocato, sulla questione, una riunione per il prossimo 30 Maggio, invitando al Tavolo di Lavoro il Direttore Generale della ASL, Roberto Fagnano; il Funzionario Delegato alla Soprintendenza, Aldo Pezzi; il Direttore dell’Ufficio Ricostruzione, Marcello D’Alberto; il Responsabile del Genio Civile di Teramo, Giancarlo Misantoni; il capo compartimento dell`ANAS, Antonio Marasco; l’assessore municipale ai Lavori Pubblici, Franco Fracassa.