martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Marche > Le opere dell’ultima biennale della ceramica di Ascoli esposte in Lituania

Le opere dell’ultima biennale della ceramica di Ascoli esposte in Lituania

Incrementare il turismo culturale ad Ascoli anche attraverso gli scambi fra le città di antica tradizione ceramica. Sotto questa buona stella domenica 6 agosto alle ore 15.30 nel museo della città di Birzai, in Lituania, verrà inaugurata la mostra “Tra tradizione e modernità”. Si tratta della seconda tappa di questa Biennale, in tour nei paesi del Baltico, dedicata alla figura di S.Francesco.
Una rassegna che ha conquistato il mercato e l’attenzione di musei europei di alto profilo. La mostra, che raccoglie circa 60 opere di maiolica e argilla realizzate da artisti italiani e stranieri, rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 10 settembre.
“Grazie a queste iniziative espositive, intendiamo valorizzare il patrimonio culturale e le eccellenze artigianali del nostro territorio – dichiara  il Sindaco di Ascoli Guido Castelli -.  Le opere esposte a Birzai, provenienti dal Museo dell’Arte Ceramica, sono state realizzate in occasione dei Concorsi Internazionali Biennali che la città di Ascoli Piceno organizza periodicamente con l’intento di aprire la città alla conoscenza di quanto producono i ceramisti delle altre nazioni e di favorire gli scambi fra le città di antica tradizione ceramica.
Questi oggetti preziosi e fragili possono rappresentare un importante biglietto da visita per la nostra città che intende sempre più valorizzare il proprio patrimonio artistico, che spazia dall’antichità al Novecento, e promuoverne la conoscenza al fine di incrementare il turismo culturale. In questo modo, si sono concretizzate varie occasioni di scambio e di confronto fra i ceramisti ascolani e quelli attivi in Lituania e siamo certi che questo rapporto rappresenti una importante occasione di conoscenza reciproca”.
 “Siamo orgogliosi che nella mostra che aprirà i battenti in Lituania vengano esposte le opere presenti nell’ultima Biennale tenutasi ad Ascoli – dichiara l’assessore comunale alla Cultura Giorgia Latini -. Si tratta di un’enorme opportunità per i ceramisti del nostro territorio di promuovere la loro arte, ma soprattutto, attraverso queste opere fanno conoscere nel Mondo la bellissima città  di Ascoli”.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *