domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > San Benedetto del Tronto, restaurate le lapidi in ricordo dei caduti in mare

San Benedetto del Tronto, restaurate le lapidi in ricordo dei caduti in mare

Sarà don Giuseppe Giudici, Direttore dell’Ufficio Pastorale del Mare, a benedire, giovedì 2 novembre, alle 10,30, in occasione della commemorazione dei defunti, le lapidi poste lungo il muro frangiflutto del molo nord del porto in memoria delle tante tragedie del mare che costellano la storia della città.

Finalmente i nomi delle vittime e delle imbarcazioni affondate sono tornati ad essere chiaramente leggibili grazie ad un paziente intervento di restauro condotto dai membri dell’Associazione pescatori sambenedettesi con il supporto dell’Amministrazione comunale.

“I rappresentanti dell’associazione mi hanno proposto di intervenire direttamente per ridare decoro alle lapidi sbiadite dal tempo e dalle intemperie – spiega l’assessore alle politiche del mare Filippo Olivieri – e, poiché tra i principi che ispirano il nostro impegno pubblico, c’è la collaborazione tra volontariato e ente pubblico, abbiamo subito aderito. L’entusiasmo di soci e volontari che si sono adoperati per raggiungere questo risultato è stato ammirevole. Con la consigliera Mariadele Girolami ci siamo attivati presso gli uffici comunali competenti e la Capitaneria di porto per ottenere i permessi del caso. Mariadele poi si è spesa in prima persona collaborando all’operazione e voglio ringraziarla per questa disponibilità. Per me questa operazione ha un valore particolare – conclude Olivieri – non solo per le deleghe che amministro ma perché tra quei nomi ci sono due miei zii periti nella sciagura del Malfizia”.

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *