giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Abruzzo > Martinsicuro, Tommolini: “TARI calcolata correttamente”

Martinsicuro, Tommolini: “TARI calcolata correttamente”

Si trasmette nota dell’Assessore al Bilancio, Alduino Tommolini, che specifica come a Martinsicuro il calcolo della TARI sia stato effettuato correttamente.

Vogliamo informare la cittadinanza sul fatto che il Comune di Martinsicuro risulta estraneo alle ipotesi di non corretta applicazione della TARI apparse nelle ultime settimane sulla stampa nazionale e possiamo pertanto rassicurare i contribuenti in merito alla regolare applicazione della tassa con riferimento alla vicenda in esame” dichiara l’Assessore con delega al Bilancio, Alduino Tommolini.

 

Difatti, a seguito dell’uscita delle suddette notizie e viste le numerose richieste di chiarimenti pervenute dai nostri cittadini, mi sono personalmente interessato alla situazione e dopo le opportune verifiche del caso presso l’Ufficio Tributi ho ricevuto ampie assicurazioni in merito al fatto che il Comune di Martinsicuro non ha applicato la parte variabile della tariffa alle pertinenze, cosa questa che si può evincere dall’art. 47 comma 7 del Regolamento comunale IUC, che recita “Le cantine, le autorimesse o gli altri simili luoghi di deposito, se pertinenze di utenze abitative e condotte dal medesimo soggetto, si considerano utenze domestiche, e scontano solo la parte fissa della tariffa in relazione al numero dei componenti. In difetto di tale condizione i medesimi luoghi si considerano utenze non domestiche e rientrano nella categoria n. 3 Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta”. A tal proposito desidero quindi testimoniare, anche con questa nota, la costante attenzione alle esigenze dei cittadini da parte di questa Amministrazione e la volontà di avere con essi un rapporto di disponibilità e di assoluta trasparenza” conclude l’Assessore Tommolini. “Useremo il Bilancio e le risorse messe a disposizione dalla nostra gente per rendere il miglior servizio possibile e facendo tutto quanto in nostro potere per non chiedere mai nulla di più di quanto lecito”.

 

 

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *