lunedì, Dicembre 6, 2021
Home > Marche > Marathonair, la maratona radiofonica nel cuore del cratere

Marathonair, la maratona radiofonica nel cuore del cratere

Marathonair è la più lunga maratona radiofonica mai realizzata che attraverserà la nostra regione nella giornata di oggi: la maratona toccherà le tappe più significative dell’attività di Radio Incredibile, raccontando nel contempo buona parte delle Marche

La maratona radiofonica culminerà proprio nel cuore del cratere sismico, come segno di una testimonianza mai sopita.

Tutta l’iniziativa sarà occasione di raccolta fondi per l’AIRC, Lega del Filo d’oro e le due associazioni Pescara del Tronto Onlus e Mons Gallorum.

Le tante Redazioni storiche di Radio Incredibile si alterneranno in diretta radio in una meravigliosa lotta contro il tempo, mentre l‘Increfurgone correrà da un punto all’altro delle Marche e  seguirà on the road le diverse sedi che si alterneranno realizzando la diretta video di tutta la  manifestazione.

  • La partenza di Jesi sarà dedicata ai temi all’arte  e allla fotografia, nonché alle storie di imprenditoria illuminata dei Capitani Coraggiosi.
  • La tappa di Ancona sarà dedicata agli Anziani, grazie al contributo della redazione di Radio Serena, ovvero gli anziani che usufruiscono del Servizio del Comune di Ancona presso Cooss Marche.
  • La tappa di Osimo sarà dedicata al racconto della Lega del Filo d’Oro e della loro esperienza nel campo della disabilità
  • La tappa di Fermo/Porto San Giorgio sarà dedicata alla letteratura, alla musica presso il Negozio di Dischi Mingus.
  • La tappa itinerante fra Grottammare e San Benedetto racconterà i due comuni rivieraschi grazie alla testimonianza delle sue personalità più interessanti e degli amici di Radio Incredibile.
  • La tappa del Centro Sollievo di San Benedetto del Tronto riprenderà il tema della Disabilità Mentale, perché da vicino nessuno è normale.
  • La tappa di Ascoli sarà dedicata all’impegno del carcere e alle realtà del terzo settore, nonché alle esperienze di gastronomia
  • Le tappe di Arquata e Montegallo racconteranno il coraggio e le attività sostenute dalle associazioni nate nel contesto del cratere sismico