domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Sport in Pillole > Il Teramo cade a Porto Sant’Elpidio 66 – 48

Il Teramo cade a Porto Sant’Elpidio 66 – 48

Teramo – Dopo la bella vittoria contro Senigallia arriva una pesante battuta d’arresto per il Teramo Basket 1960. I biancorossi infatti escono sconfitti da Porto Sant’Elpidio con il punteggio di 66-48, un risultato che parla chiaro e sintetizza l’andamento dell’incontro.

Partita, di fatto, non c’è mai stata, con i marchigiani bravi ad imporre subito il proprio ritmo e ad approfittare della giornata storta dei teramani, sia a rimbalzo che nelle percentuali offensive.

Alla fine, con molta probabilità, hanno prevalso la maggior motivazione e la maggior cattiveria agonistica messe in campo dai ragazzi di coach Domizioli, reduci da due derby persi consecutivamente e vogliosi di riscatto.

I padroni di casa partono subito forte nel primo quarto, Cernivani con due triple consecutive firma il primo allungo (16-6 al 7’) e coach Bianchi è costretto a chiamare time out. A parte un gioco da quattro punti di capitan Lagioia il Teramo non reagisce e chiude sotto la prima frazione (20-10).

La musica non cambia nel secondo quarto, i biancorossi soffrono tanto a rimbalzo d’attacco ed hanno basse percentuali dal campo. Navarini piazza la tripla del 29-15 al 16’, il Teramo prova una difesa a zona ma Piccone, sempre dall’arco, manda le squadre negli spogliatoi sul 34-21.

Nella ripresa i marchigiani ripartono con ancora più aggressività. Zanotti, Navarini e Cernivani segnano a ripetizione, i teramani continuano e il Porto Sant’Elpidio raggiunge i ventuno punti di vantaggio sul 53-32.

L’ultimo quarto è puro garbage time con i biancoazzurri a gestire il vantaggio fino alla sirena finale.

La classifica ancora sorride al Teramo ma non bisogna assolutamente mollare la presa, l’occasione giusta per riscattarsi si presenterà domenica al Palaskà contro Cerignola.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net