venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Marche > Ricetta del giorno: tagliatelle con piselli, carote e patate viola

Ricetta del giorno: tagliatelle con piselli, carote e patate viola

Le tagliatelle light sono un piatto leggerovegetariano e vegano poiché sono condite di sole verdure. Si tratta di un piatto saporito e dai colori meravigliosi, molto appetibile e saziante. Le tagliatelle light hanno un gusto delicato, ma sono irresistibilmente leggere e sane. Un primo piatto perfetto per i pranzi infrasettimanali, in cui servono le energie per tornare a lavoro senza appesantirsi.

Nelle tagliatelle light le patate viola vengono cotte separatamente, questo per evitare che tutte le altre verdure si colorino di viola, perdendo i bellissimi colori caratteristici di questo piatto. Avete mai provato le patate viola? Sono un concentrato di bellezza, hanno il sapore delle patate normali ma sono molto più belle da vedersi!

Per questa ricetta ho usato le Tagliatelle ai cereali Barilla, sono fatte con pasta all’uovo e rimangono perfettamente al dente, però sono molto più digeribili e ricche di fibre. Ho scoperto questo prodotto nella Degustabox di questo mese, è un’ottima alternativa alle Tagliatelle fatte in casa!

INGREDIENTI
  • 250 g tagliatelle di pasta all’uovo ai 5 cereali Barilla (o altre tagliatelle)
  • 160 g piselli freschi o decongelati
  • 160 g patate viola (o patate gialle)
  • 60 g carote
  • 30 g sedano
  • 1 cucchiaio sale grosso
  • 20 ml olio extra vergine di oliva
  • sale fino
  • foglie prezzemolo fresche
ISTRUZIONI
  1. Lavate, pulite e tagliate la carota, il sedano e le patate a cubetti molto piccoli con un coltello affilato. In un padella mettete l’olio, la carota, il sedano a cubetti e il sale fino, mettete tutto a soffriggere sul fuoco prima a fiamma media, poi più bassa.
  2. Mettete l’acqua in una pentolino e fate arrivare a bollore, poi buttate i piselli e fateli cuocere per 5 minuti. Scolateli e metteteli nel sughetto con sedano e carota, poi versate in acqua le patate viola e fate cuocere per altri 5 minuti. Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e il sale grosso, quando arriva a bollore buttate le tagliatelle e fatele cuocere per 6-7 minuti.
  3. Scolate la pasta e mettetetela nella pentola, fate la stessa operazione con le patate e saltate tutto per qualche minuto con un pò di acqua di cottura della pasta, aggiustando se serve il sale.
    4. Servite con il prezzemolo tritato finemente al coltello.
    https://www.lapenisoladelgusto.it/
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *