giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Marche > Azka Riaz, una morte annunciata?

Azka Riaz, una morte annunciata?

< img src="https://www.la-notizia.net/azka-riaz.jpg" alt="azka riaz"

Azka Riaz, 19 anni, era stata trovata esanime sulla Sp 485 a Trodica di Morrovalle (Macerata). Ai carabinieri era stato segnalato che la giovane era stata travolta da un’auto mentre si trovava per strada.Tuttavia, poco dopo l’esecuzione dei primi rilievi, era stato fermato per omicidio preterintenzionale il padre di lei. Nel corso dell’udienza di convalida del fermo, l’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per il momento rimane in carcere ad Ancona. Così ha disposto il gip del Tribunale di Macerata. Stando all’autopsia, la giovane sarebbe morta a causa dell’investimento. Ma rimangono molti dubbi relativamente ad alcune lesioni riscontrate sul suo corpo, in particolare sulla mandibola.

Nel frattempo risulterebbe indagato per omicidio colposo il conducente dell’auto presunta investitrice, un 52enne di Montecosaro, che ha dichiarato di avere superato la giovane pakistana mentre giaceva esanime a terra e di non averla travolta.

Gli inquirenti sospettano che Muhammad Riaz, 43 anni, già denunciato per maltrattamenti in famiglia in un procedimento nel quale la ragazza avrebbe dovuto testimoniare, sia stato il responsabile del decesso della giovane che sarebbe stata investita dall’auto quando era già morta o agonizzante, forse tramortita a causa delle percosse. Dopo l’autopsia eseguita dal medico legale Roberto Scendoni, il legale della difesa sostiene che le tumefazioni riscontrate “non sono tali da far supporre che fosse stata ridotta in fin di vita o tramortita prima dell’incidente”.

Il sospetto é che l’uomo abbia voluto impedire ad Azka di testimoniare contro di lui. Gli investigatori stanno cercando di mettere insieme i tasselli del puzzle e di chiarire i dettagli della atroce morte di questa giovane di soli 19 anni, che sognava di proseguire gli studi e di avere una vita migliore.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *