sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Marche > Felice Spicocchi dopo la bufera dei presunti auguri a Hitler: “Non sono di sinistra e lo sanno anche i sassi, ma associazione del tutto fuori luogo”

Felice Spicocchi dopo la bufera dei presunti auguri a Hitler: “Non sono di sinistra e lo sanno anche i sassi, ma associazione del tutto fuori luogo”

Riceviamo e pubblichiamo da parte del professor Felice Spicocchi, dopo la bufera seguita all’equivoco dei presunti auguri di compleanno ad Adolf Hitler: “Il pandemonio che si è creato ha del surreale. Quando mi è venuta la “brillante” idea di fare gli auguri di buon compleanno a Colmar Walter Hahn, artista e fotografo nato il 20 aprile 1889 a BERLINO, che ha documentato l’orrore dei bombardamenti al fosforo subiti da Dresda da parte degli americani. Chi conosce l’artista e sa di cosa stavo parlando, ha infatti commentato “tanti auguri allo zio di Berlino” e ho messo anche un like al commento. Dopodiché si è scatenato l’inferno. Non so chi abbia iniziato, ma il mio post è stato travisato, volendo a tutti i costi associarlo al dittatore Adolf Hitler. Per di più nato in Austria, a Branau am Inn e non a Berlino. Forse se avessi scritto 129 volte auguri di buon compleanno “zio” Walter, tutto questo non sarebbe successo … Per di più, se si visita la mia pagina facebook non c’è nemmeno un’immagine legata, né tantomeno inneggiante, a fascismo o nazismo. A meno che non si vogliano prendere in considerazione delle scatole di modellini o immagini della prima guerra mondiale. Non sono di sinistra e lo sanno anche i sassi, ma questo tipo di associazione mi appare forzata e esagerata”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net