sabato, Dicembre 4, 2021
Home > Marche > Disoccupazione: a San Benedetto e Ascoli è ancora molto alta

Disoccupazione: a San Benedetto e Ascoli è ancora molto alta

San Benedetto del Tronto – La disoccupazione a San Benedetto e Ascoli e nelle località vicine non accenna a diminuire. I dati forniti qualche giorno fa da Istat relativi ai Sistemi Locali del Lavoro parlano chiaro. Nel Piceno i sistemi sono 3 e comprendono oltre alle due città principali anche quello di Comunanza. Ma vediamo i dati relativi al 2017. Nel sistema di Ascoli la disoccupazione è al 13,8%. A San Benedetto 11,5% e a Comunanza 8,8%. Guardiamo ora la cosa dal punto di vista degli occupati. Per Ascoli sono il 42,5% della popolazione, per San Benedetto sono il 43,5%. Nel sistema di Comunanza il dato è migliore ed è al 46,1%. Rispetto al 2016 la disoccupazione nel sistema di Ascoli è aumentata dello 0,2% a San Benedetto dello 0,3% mentre a Comunanza è scesa dello 0,1%. Il sistema di Ascoli che conta 19 comuni per una popolazione di 118.471.Fra questi oltre Folignano, il più grande anche 4 in provincia di Teramo: Sant’Egidio alla Vibrata, Ancarano, Valle Castellana e Civitella del Tronto. Il sistema di San Benedetto conta una popolazione di 98.839 abitanti per 10 comuni fra i quali Grottammare, Monteprandone, Cupra Marittima e Ripatransone . Nel distretto di Comunanza, dove la disoccupazione è più bassa e in linea con quella della regione, la popolazione è di 17.483 e vede associati 15 comuni fra i quali  Amandola e Montalto Marche. Tornando all’emergenza lavorativa della striscia di territorio che va da San Benedetto e Ascoli, i due centri del Piceno sono tra i più colpiti dell’intera regione. Ascoli primato negativo della regione e San Benedetto al terzo posto divisi solo da Senigallia dove la disoccupazione è al 12,9% stabile come lo scorso anno.