mercoledì, agosto 15, 2018
Home > Abruzzo > Consorzi di bonifica, Pepe: “Valorizzare sistema irriguo regionale”

Consorzi di bonifica, Pepe: “Valorizzare sistema irriguo regionale”

Con l’approvazione della legge regionale che prevede l’istituzione di un fondo di rotazione a favore del Consorzio di Bonifica Nord (1.300.000 euro) e del Consorzio di Bonifica Interno (800.000 euro), l’assessore alle politiche agricole, Dino Pepe, ha fatto il punto sugli interventi messi in campo negli ultimi 4 anni sulle reti irrigue abruzzesi. “Le risorse del fondo provenienti dal bilancio regionale – spiega l’assessore – contribuiranno a sopperire alle esigenze finanziarie dei due consorzi derivanti, in via prevalente, da interventi di natura eccezionale, per eventi naturali avversi, realizzati in favore del territorio e con finalità di tutela della pubblica e privata incolumità”. “Lo scorso giugno – prosegue Pepe – un provvedimento analogo ha interessato anche il Consorzio di Bonifica Centro: in quel caso fu istituito un fondo di rotazione di 700.000 euroal fine di rispondere alle difficoltà economiche dell’ente commissariato che avevano indotto grandi aumenti dei canoni consortili”. Le iniziative degli ultimi mesi messe in campo dalla Regione Abruzzo vanno a sommarsi alle numerose risorse distribuite dall’attuale Giunta regionale negli ultimi quattro anni a favore dei cinque Consorzi di Bonifica abruzzesi. “Nel 2014, a pochi mesi dall’insediamento dell’attuale Giunta, grazie ai fondi PAR-FAS programmati dalla Giunta precedente – osserva Dino Pepe – sono stati resi disponibili 4.120.900 euro per le reti irrigue regionali. Con queste risorse sono stati realizzati interventi volti ad implementare l’impiego delle risorse idriche derivanti da impianti di depurazione, ad adeguare l’utilizzo delle reti irrigue in pressione e per fornire servizi di tipo extra-agricolo, quali l’irrigazione di orti e giardini urbani e periurbani, ecc., generando benefici non solo per il comparto agricolo ma per uno spettro molto ampio di servizi extra-agricoli. Dopo aver commissariato il Consorzio di Bonifica Sud che versava in una situazione economica difficilissima, nel 2016 la Giunta si è impegnata ad erogare un contributo straordinario di 500.000 euro in favore dell’ente, per venire incontro agli agricoltori locali, su cui stavano gravando gli aumenti dei canoni consortili. Grazie a queste risorse sono stati dimezzati i costi per gli agricoltori. Lo sviluppo delle reti irrigue regionali è stato inoltre uno degli obiettivi principali del Masterplan Patto per il Sud della Regione Abruzzo con un totale di oltre 70 milioni di euro di investimenti. Nello specifico, tra i progetti finanziati vanno menzionati i 50 milioni di euro per la realizzazione della rete irrigua a pressione dell’intera piana del Fucino sull’area territoriale dell’altopiano del Fucino, i 15 milioni di euro per il completamento della Diga di Chiauci, e gli oltre 6 milioni di europer lo sviluppo delle reti irrigue sul territorio regionale”. A questi provvedimenti si aggiungono i trasferimenti al Consorzio di Bonifica Ovest: il contributo per la compartecipazione ai maggiori oneri derivanti dalla captazione e distribuzione della risorsa idrica nel Fucino (€ 300.000,00 una tantum) e di 600.000 euro all’anno per la gestione e la manutenzione ordinaria delle opere e infrastrutture di bonifica del Fucino. “A completare la strategia regionale per il miglioramento delle reti irrigue abruzzesi – ha concluso Pepe – è in corso di preparazione il bando del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 destinato ai consorzi di bonifica regionali, denominato “Servizi funzionali alla gestione più efficiente della risorsa idrica e degli input” che ha una dotazione finanziaria di 11.600.000 euro”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: