mercoledì, Gennaio 20, 2021
Home > Abruzzo > Basso Sangro Trigno Area Prototipo per sperimentazione sviluppo

Basso Sangro Trigno Area Prototipo per sperimentazione sviluppo

< img src="https://www.la-notizia.net/trigno" alt="trigno"

L’AQUILA – L’Area Basso Sangro Trigno è stata individuata dalla Regione Abruzzo come Area Prototipo in attuazione della Strategia nazionale delle aree Interne ed è quella su cui s’intende sperimentare, con il concorso di tutti i fondi, un modello di riequilibrio dei fattori di sviluppo del territorio. Il direttore del dipartimento della Presidenza e dei rapporti con l’Europa, Vincenzo Rivera, ha sottoscritto oggi la Convenzione tra la Regione Abruzzo e il Comune di Montenerodomo, soggetto capofila dell’Area Prototipo Basso Sangro Trigno insieme al sindaco Antonio Tamburrino, per l’intervento ‘Dote di Comunità’, finanziato dal POR FSE Abruzzo 2014 – 2020.

La Convenzione è il risultato di un percorso congiunto svolto dal servizio Autorità di gestione unica FESR-FSE, programmazione e coordinamento unitario, diretto dalla dirigente Elena Sico, dal servizio Formazione ed orientamento professionale, diretto da Carlo Amoroso, e dall’ufficio Programmazione politiche formative e di orientamento professionale, con a capo Saula Gambacorta. Le tappe principali che hanno portato alla sottoscrizione dell’atto sono state: l’approvazione del ‘Documento di Indirizzo’ per l’attuazione della Scheda intervento n. 5 del Piano operativo FSE 2018 – 2020; la presentazione da parte del Comune di Montenerodomo del dossier di candidatura contenente la proposta tecnica esecutiva approvata dall’Associazione dei Comuni dell’area; la costituzione del Nucleo preposto alla valutazione di merito della proposta presentata e l’ammissione a finanziamento della stessa per un importo pari a 1.400.000 Euro e, da ultimo, l’approvazione dello schema di convenzione avvenuto con la DGR n. 621 del 7 agosto 2018.

Nello specifico, la Convenzione prevede la realizzazione di 4 Progetti che coinvolgono circa 130 destinatari residenti nel territorio dell’Area:
Progetto 1 – Servizi di informazione e orientamento: attività di informazione sul territorio, selezione dei destinatari, orientamento a carattere generale e specifico.
Progetto 2 – Servizi formativi e tirocini brevi con Voucher di servizio: in esito al percorso di orientamento iniziale, i destinatari sono avviati a percorsi di formazione specifici in relazione ai potenziali scenari di inserimento al lavoro (assunzione in azienda o autoimprenditorialità). Il percorso è rafforzato da una breve esperienza di tirocinio formativo.
Progetto 3 – Servizi di accompagnamento all’inserimento al lavoro: intendono garantire la transizione al lavoro attraverso il supporto alla individuazione di potenziali datori di lavoro interessati e il sostegno alla preparazione al colloquio. Il progetto prevede per il datore di lavoro un incentivo all’assunzione.
Progetto 4 – Servizi formativi e di accompagnamento all’autoimprenditorialità, per favorire l’avvio di nuove imprese. Il progetto prevede un incentivo all’investimento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *