martedì, Ottobre 15, 2019
Home > Abruzzo > Teramo, Cittadinanzattiva Onlus incontra il sindaco per il progetto sulla ricostruzione partecipata

Teramo, Cittadinanzattiva Onlus incontra il sindaco per il progetto sulla ricostruzione partecipata

< img src="https://www.la-notizia.net/cittadinanzattiva" alt="cittadinanzattiva"

Lunedì scorso, 3 settembre 2018, nella sede del Comune di Teramo, una delegazione di Cittadinanzattiva Onlus, guidata dal Coordinatore dell’Assemblea di Teramo Dr. Mauro Chilante, si è incontrata con il Sindaco di Teramo Dr. Gianguido D’Alberto, l’Assessore Stefania Di Padova, il Consigliere Provinciale delegato alla Scuola Dr. Mirko Rossi e la Consigliera Comunale Dr.ssa Graziella Cordone per riprendere il discorso avviato nel novembre dello scorso anno e relativo al progetto presentato da CA sulla ricostruzione partecipata, in particolare quella delle scuole, interrotto a causa della caduta dell’Amministrazione Comunale.

Il progetto, evolutosi nel frattempo in una proposta che è in attesa di valutazione da parte della Regione Abruzzo avendo CA risposto all’ “Avviso pubblico per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per la realizzazione di attivitò di interesse generale di cui all’Art.5 del Codice del terzo settore”, ha esteso la sua valenza sociale andando a coinvolgere ulteriori partner sulla tematica degli anziani in condizione di solitudine involontaria ed ha visto aderire formalmente in qualità di partner, oltre Alla provincia, all’Ordine degli Architetti ed all’Università di Teramo (che erano già partner dell’idea originaria), lo SPI/CGIL, l’AUSER e, per la diffusione della cultura della sicurezza e della Protezione Civile, i volontari dell’Associazione Gran Sasso d’Italia.

Scopo specifico del Progetto sarà attuare il processo di ricostruzione partecipata nell’area scolastica interessata dallo Scientifico Einstein, dall’ITI, dall’IPIAS e dalla Scuola primaria Risorgimento facendo si che tutti i cittadini interessati a vario titolo (Dirigenti, docenti, studenti, famiglie, cittadini ed associazioni del quartiere) partecipino in modo attivo e determinante fornendo le proprie suggestioni ed idee anche relativamente all’utilizzo successivo delle strutture che, nell’idea di base, potrebbero divenire Centro di Aggregazione e non soltanto polo scolastico. Si è accennato anche al fatto che un intervento di questa portata non potrà non vedere, nell’occasione, il Comune impegnato in una analisi più ampia che conduca ad un piano di “risanamento” o comunque ad un piano urbanistico di zona che coinvolga le aree adiacenti quali, ad esempio, via Longo.


Poichè direttamente correlati alle problematiche discusse, nell’incontro sono stati brevemente trattati anche i temi della partecipazione nel processo di ricostruzione in generale, pur prevista dall’Ordinanza del Commissario alla Ricostruzione n.36 dell’8 settembre 2017, ed anche, in prospettiva, quella da attivare nella redazione del Piano Comunale di Protezione Civile a mente dell’art. 18 del D. Lgs. n. 224/2018. In particolare si è posto l’accento sul fatto che le norme citate conducono direttamente a dover porre in essere un sistema di partecipazione dei Cittadini ai processi decisionali e pianificatori che operi a partire dall’analisi di rischi, così come previsto dalle norme.

In particolare, per quanto concerne il progetto a suo tempo presentato, il Sindaco D’Alberto e l’Assessore Di Padova hanno manifestato l’intenzione del Comune di aderire all’ipotesi già condivisa da CA e Provincia.

L’impegno preso dalle due Amministrazioni è perciò quello di procedere con celerità alla formazione del tavolo istituzionale che dovrà produrre il piano d’intervento per la ricostruzione e fare proprio, immediatamente dopo, il Progetto.

Il Sindaco D’Alberto ha poi ritenuto opportuno concordare con CA un calendario nel quale affrontare singolarmente le importanti questioni organizzative e programmatorie relative alla Sanità (una delle reti più importanti di CA è quella rappresentata dai Tribunali del Malato), alla partecipazione ed alla Protezione Civile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: