martedì, Maggio 11, 2021
Home > Sport in Pillole > GLS Dolphins Ancona, U19 GLS Dolphins Ancona-Hogs Reggio Emilia 48-8

GLS Dolphins Ancona, U19 GLS Dolphins Ancona-Hogs Reggio Emilia 48-8

< img src="https://www.la-notizia.net/gls-dolphins" alt="gls dolphins"

I GLS Dolphins Ancona Under 19 sconfiggono gli Hogs Reggio Emilia per 48-8. Basterebbe indicare il punteggio per descrivere l’intera partita vissuta sabato sera al Mandela di via della Montagnola. Una prestazione ai limiti della perfezione quella dei giovani di Coach Andrea Polenta che hanno annichilito i propri avversari e la loro Wing T drive dopo drive senza mai rischiare nemmeno per un minuto di gioco di perdere il match.

Nonostante l’immenso impegno e la voglia di ribaltare le sorti dell’incontro degli Hogs, i ragazzi reggiani nulla hanno potuto contro quella che ieri sera è apparsa come una vera e propria macchina da guerra. Una vittoria larga e che vale doppio, proprio perché ad usare la Wing T come metodologia di gioco sono rimasti gli Hogs e pochissimi altri, e dunque mai prima d’ora i ragazzi anconetani si erano ritrovati contro una simile tattica.

Impenetrabili le linee di attacco e di difesa con un Andrea Gambelli superlativo al punto da andare pure in toucdhown dopo aver recuperato un fumble. E l’attacco? Le varie combinazioni di quarterback e running back con cui si sono continuamente scambiati posizione il trio Tommaso Bugatti, Andrea Allegretti e Raffaele Rotelli ha fatto impazzire la difesa ospite. Ed in tutto questo quante yard e quanti punti ha messo a segno tra corse e calci l’implacabile Cristiano Brancaccio?

Il primo quarto termina 6-0 grazie ad una corsa dell’appena citato Brancaccio. Nella seconda frazione di gioco assistiamo ad una fantastica corsa di Bugatti messo giù a due yard dalla end zone. Da lì per Andrea Allegretti è stato quasi facile correre in meta con l’extra point da due messa a segno poi da Bugatti per il 14-0.

Gli Hogs riprendono la palla ma il loro quarterback Luca Sabbioni ha una difficoltà e perde l’ovale. Gambelli è lesto nel recuperare il fumble e a correre in end zone con il successivo kick di Brancaccio a portare il risultato sul 21-0. Gli emiliani cambiano a questo punto quarterback inserendo Stefano Barbieri ma la difesa non permette a lui ed alla sua infinita batteria di running back di muoversi costringendolo subito al punt.

E nell’azione successiva l’attacco libera un varco a Cristiano Brancaccio che si corre 50 yard per fare touchdown prima e mettere tra i pali il calcio poi per il 28-0 su cui si andrà al riposo. Nel secondo tempo i Dolphins provano pure qualche lancio ma è una corsa di Karim Giardinieri prima e una decisiva di Cristiano Brancaccio, col successivo kick messo a segno, a portare il punteggio sul 35-0 e a far scattare la clock rule.

C’è un po’ di spazio anche per gli Hogs, che mai si sono arresi nemmeno per un istante per tutto il match, che con Barbieri realizzano un touchdown e successivamente una conversione da due punti con lo stesso Barbieri a lanciare Leonardo Borsari per il 35-8. La partita non è finita perché i Dolphins con una corsa di Bugatti e cinque di Allegretti arrivano a poche yard dall’ennesimo touchdown messo a segno dallo stesso Allegretti. Ciò, sommato al punto extra di Brancaccio porta il risultato sul 42-8.

Nell’ultimo quarto corsa e touchdown per Rotelli e calcio sbagliato di Brancaccio per il 42-8 finale. Vittoria importantissima quindi contro un avversario ostico e riconosciuto da tutti come una delle migliori formazioni d’Italia. Consci della propria forza ora i ragazzini dorici dovranno far tesoro delle convinzioni maturate e mostrate sul campo senza però illudersi che tutto sia facile. La settimana prossima i giovani Dolphins dovranno vedersela contro la loro bestia nera, i Warriors Bologna, sempre al Mandella di via della Montagnola e sempre alle ore 21.

(FOTO CLAUDIO BUGATTI)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *