mercoledì, aprile 24, 2019
Home > Abruzzo > I sindaci chiedono a Anas interventi di messa in sicurezza della SS 553

I sindaci chiedono a Anas interventi di messa in sicurezza della SS 553

Atri – Intervenire con urgenza per la messa in sicurezza della SS 553 Notaresco-Silvi, è quanto hanno chiesto i Sindaci e i rappresentanti delegati dei comuni di Atri, Silvi, Notaresco, Montefino e Città Sant’Angelo attraverso una lettera che è stata discussa e sottoscritta nella mattinata di oggi, venerdì 26 ottobre 2018, nella sede del Comune di Atri. “Gli amministratori – si legge nella lettera indirizzata all’Area Compartimentale Abruzzo di ANAS spa, società gestore della suddetta strada dal 28 agosto 2018 – mossi dal comune intento di garantire la sicurezza di quanti transitano sulla SS 553 Notaresco-Silvi, chiedono di intervenire con urgenza per la messa in sicurezza della stessa poiché trattasi di arteria strategica e fondamentale sulla quale viaggiano quotidianamente numerosi studenti, lavoratori e cittadini”.

La SS 553, infatti, collega la costa e l’entroterra teramano, con snodo centrale nella città di Atri, cittadina frequentata da studenti che scelgono il locale Istituto di Istruzione Superiore da Montesilvano, Silvi, Città Sant’Angelo, ma anche dai comuni della valle del Fino e da Notaresco, con ben 13 autobus scolastici di linea che ogni giorno percorrono questa arteria. Atri è anche luogo frequentato dai cittadini per il locale presidio ospedaliero, oltre che per i vari uffici presenti. Si tratta di una strada importante anche per gli atriani che da un lato la percorrono per raggiungere la costa e l’area metropolitana pescarese, dall’altro per raggiungere il capoluogo di provincia Teramo. Ambulanze, autobus, camion, autovetture, cicli e motocicli e mezzi di polizia del Commissariato di Atri viaggiano in condizioni difficili su questa strada caratterizzata da corsie ridotte e pericolose, da numerose buche e in molti punti, priva di segnaletica orizzontale e verticale. Per queste ragioni, in maniera congiunta, gli amministratori dei comuni interessati hanno chiesto un intervento urgente e risolutivo dell’annosa problematica.

L’auspicio – dichiarano gli amministratori – è quello di poter avere al più breve tempo possibile una strada sicura, priva di buche e percorribile senza rischi da tutti, in particolare dai mezzi pesanti e dagli autobus, non stiamo parlando di una strada secondaria o con scarsa affluenza, ma di una arteria fondamentale e importante. Nel prendere atto che un primo intervento è in corso di realizzazione si auspica una maggiore incisività nelle zone di C.da Cavalieri, C.da Montagnola, nella zona sottostante il presidio ospedaliero e in quella interna del bivio di Cellino e nella zona Caporipe di Notaresco”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: