venerdì, Ottobre 15, 2021
Home > Abruzzo > Alba Adriatica, il Decreto “Spiagge sicure” non basta

Alba Adriatica, il Decreto “Spiagge sicure” non basta

< img src="https://www.la-notizia.net/alba" alt="alba"

ALBA ADRIATICA – Il Decreto “Spiagge sicure” non sembrerebbe essere sufficiente per contrastare con efficacia l’illegalità. Nella giornata di ieri abbiamo infatti potuto riscontrare la persistenza di un grave problema che ancora affligge il nostro litorale. Ma nessun allarmismo! Se da un lato bisogna dare merito al Comune ed alle Forze dell’Ordine del buon lavoro svolto finora e del lodevole sforzo nel migliorare una città lasciata marcire nel tempo, dall’altro dobbiamo però purtroppo rilevare come non sia possibile risolvere il problema cercando di arginarlo, ma contrastandolo a monte. Nella giornata di ieri, abbiamo fatto un giro sul litorale senza vedere divise, dato che amplifica ancora di più la tesi che per arginare un tale fenomeno si debba controllare quotidianamente, non a fasi alterne. Senza apporre alcuna critica, semplicemente riteniamo che per combattere un fenomeno dilagante come quello dell’illegalità, i controlli debbano essere costanti. Per concludere, la cittadinanza non chiede supereroi, ma presenza fissa, per fare in modo che chi infrange la legge venga adeguatamente sanzionato e si convinca a rientrare nell’ambito della legalità.

Alberto Anastasi

RIPRODUZIONE RISERVATA© Copyright La-Notizia.net