domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Abruzzo > Alba Adriatica, il Decreto “Spiagge sicure” non basta

Alba Adriatica, il Decreto “Spiagge sicure” non basta

< img src="https://www.la-notizia.net/alba" alt="alba"

ALBA ADRIATICA – Il Decreto “Spiagge sicure” non sembrerebbe essere sufficiente per contrastare con efficacia l’illegalità. Nella giornata di ieri abbiamo infatti potuto riscontrare la persistenza di un grave problema che ancora affligge il nostro litorale. Ma nessun allarmismo! Se da un lato bisogna dare merito al Comune ed alle Forze dell’Ordine del buon lavoro svolto finora e del lodevole sforzo nel migliorare una città lasciata marcire nel tempo, dall’altro dobbiamo però purtroppo rilevare come non sia possibile risolvere il problema cercando di arginarlo, ma contrastandolo a monte. Nella giornata di ieri, abbiamo fatto un giro sul litorale senza vedere divise, dato che amplifica ancora di più la tesi che per arginare un tale fenomeno si debba controllare quotidianamente, non a fasi alterne. Senza apporre alcuna critica, semplicemente riteniamo che per combattere un fenomeno dilagante come quello dell’illegalità, i controlli debbano essere costanti. Per concludere, la cittadinanza non chiede supereroi, ma presenza fissa, per fare in modo che chi infrange la legge venga adeguatamente sanzionato e si convinca a rientrare nell’ambito della legalità.

Alberto Anastasi

RIPRODUZIONE RISERVATA© Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *