domenica, Maggio 9, 2021
Home > Marche > Telemedicina: nelle Marche, per 2 medici il consulto virtuale è già realtà

Telemedicina: nelle Marche, per 2 medici il consulto virtuale è già realtà

< img src="https://www.la-notizia.net/telemedicina" alt="telemedicina"

Alberto Di Giuseppe e William Forlini sono i dottori più “digital” della regione

Milano, 7 novembre 2018 – Oltre il 50% della popolazione mondiale ha accesso a Internet, e si arriva quasi al 75% a livello italiano. Più di 4 miliardi di persone si connettono alla rete, con una crescita del 7% rispetto a gennaio 20171. In un mondo sempre connesso, la propensione a navigare sfruttando le potenzialità del web non poteva non coinvolgere anche la medicina, intesa come rapporto tra medico e paziente.

L’ultima frontiera della sanità passa infatti attraverso il supporto di strumenti informatici per comunicare: ne sono assolutamente consapevoli i 2 medici che, nelle Marche, che hanno attivato i servizi di telemedicina d’avanguardia recentemente introdotti da Top Doctors® (www.topdoctors.it), la piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti di tutto il mondo.

Il Prof. Alberto Di Giuseppe, Chirurgo Plastico e Maxillo-Facciale (Ancona) e Dott. William Forlini, Chirurgo Plastico e Estetico (Ancona e Fermo) sono i medici “digital” a cui, da alcune settimane, i pazienti possono rivolgersi virtualmente attraverso la piattaforma, scegliendo tra due modalità di interazione: la messaggistica privata, per dialogare con lo specialista in maniera rapida e immediata, e/o la videoconferenza, per parlare faccia a faccia con il professionista senza doversi recare nel suo studio.

Ma, a livello generale, quali sono in Italia le regioni che più cavalcano l’onda del web? Il gradino più alto del podio spetta al Lazio, con una percentuale del 31% dei medici che utilizzano i servizi di telemedicina di Top Doctors in Italia. A seguire, con un bel distacco, la Lombardia (17%), e il Piemonte (14%). In coda, si difendono bene le regioni del sud come Sicilia (10%), Campania (8%) e Puglia (6%).

Il nostro obiettivo è far si che, grazie alle più avanzate tecnologie, ogni paziente possa facilmente individuare e contattare il miglior dottore per il proprio caso”, afferma Alberto Porciani, CEO di Top Doctors®. “Nei primi mesi passati dall’introduzione della telemedicina abbiamo visto una risposta positiva da parte dei nostri specialisti: per avvicinare alla sanità digitale persino i più scettici puntiamo, come facciamo da sempre, su sicurezza, professionalità e facilità d’uso“.

A proposito di Top Doctors

Top Doctors® è la piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti, centri e cliniche privati di livello internazionale. Ne fanno parte i medici più brillanti in ogni specializzazione e in ogni trattamento in Europa, America Latina e Stati Uniti.

Nata con l’obiettivo di rispondere all’esigenza di conoscere il miglior specialista al quale rivolgersi per affrontare un problema di salute, la piattaforma oggi conta oltre 1 milione di utenti unici mensili e più di 20 milioni di pazienti che si sono affidati a questo network per la scelta di un medico in Spagna, Italia, Regno Unito, Messico, Colombia e Stati Uniti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *