mercoledì, Maggio 12, 2021
Home > Marche > Lido Tre Archi, il sindaco Calcinaro: “Gare d’appalto al via all’inizio del 2019″

Lido Tre Archi, il sindaco Calcinaro: “Gare d’appalto al via all’inizio del 2019″

Questo quanto dichiarato dal Sindaco Paolo Calcinaro dopo l’apertura in questi giorni di una nuova attività commerciale a Lido Tre Archi, la barbieria (foto) di Andrea Mandolesi: “Ringrazio Andrea Mandolesi, l’esercente che recentemente ha aperto l’attività, così come gli altri imprenditori o cittadini negli ultimi tempi, perché comunque si vede una prospettiva in fondo ad un tunnel, con le gare d’appalto che partiranno all’inizio del 2019, cioè dopo l’approvazione della Finanziaria che riporta l’articolo che riconsegna i fondi al piano di Tre Archi, così come anche agli altri 95 progetti di recupero di periferie. Tre Archi avrà una nuova possibilità, che merita. Bisogna capire che il problema di Tre Archi è il problema del territorio perché da lì arriva o giunge, spesso, chi compie attività illecite e credo che questi siano segni importanti, che vanno proprio oltre la semplice apertura di un’attività, cui va tutto il mio incoraggiamento”.

L’apertura è stata salutata alla presenza del Sindaco, dell’Assessore al Commercio Mauro Torresi, dei consiglieri comunali Stefano Paci, Silvia De Santis, Laura Ilari, Eleonora Luciani, Stefania Rocchi e di Luciano Romanella.

La lavanderia quest’estate, ora la barbieria, poi apriranno anche un ristorante ed un bar: insomma – ha detto l’assessore al commercio Mauro Torresitutti segni che vogliono testimoniare la vitalità commerciale di Lido Tre Archi, ma soprattutto la sua vivacità. Lido Tre Archi in questo modo viene valorizzata e connotata in senso positivo, nuove aperture commerciali che vogliono contribuire a voltare pagina e a gettare le basi per nuovi orizzonti per questo importante e popoloso quartiere, dei quali ringrazio i commercianti per quanto stanno facendo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net