martedì, Novembre 30, 2021
Home > Marche > Violenze sessuali nelle Marche: a Pesaro e provincia il doppio che in Ascoli

Violenze sessuali nelle Marche: a Pesaro e provincia il doppio che in Ascoli

< img src="https://www.la-notizia.net/ascoli" alt="ascoli"

Ancona – Gli ultimi dati sulla criminalità resi disponibili dal Ministero dell’Interno, confermano anche nel 2017 il trend al ribasso in corso dal 2013: l’anno scorso si è registrato un calo delle denunce del 2,3% annuo su scala nazionale. In controtendenza alcune tipologie di reato come la violenza sessuale, in crescita del 15% rispetto all’anno prima a livello nazionale. Stiamo parlando in ogni caso sempre di denunce. Vediamo i dati delle Marche. Nel 2017 le denunce sono state 91 divise a livello provinciale in questo modo: Pesaro Urbino 26; Ancona 27; Macerata 21; Fermo 10; Ascoli Piceno 7. In tutti i casi l’aumento in percentuale è stato del 40% rispetto l’anno precedente. Non sappiamo se possa aver influito il coraggio manifestato da alcune donne a denunciare , rispetto al passato, visto che il 2017 è stato l’anno in cui è esploso il movimento “Me too”. Come sempre per capire l’entità dei reati, dando per scontato che anche una violenza è inaccettabile, va calcolato il numero di denunce rapportato alla popolazione o più precisamente alla densità di abitanti in un territorio.Vista da questa angolazione emerge che nella provincia di Pesaro/Urbino le denunce di violenza sessuale sono state 7,2 ogni 100 mila residenti. Segue quella di Macerata con 6,6 sempre ogni 100 mila abitanti. Poi Fermo ed Ancona con entrambe 5,7 e infine Ascoli Piceno con 3,3. Da queste staitistiche emerge che le violenze sessuali denunciate in provincia di Pesaro siano più del doppio di quelle di Ascoli. A livello nazionale seguendo questo calcolo la provincia di Pesaro/Urbino è al 40° posto in Italia su 106. Macerata al 55°, Fermo al 73°, Ancona al 74° e Ascoli penultima al 105° della graduatoria. Diamo uno sguardo al top di questo triste elenco. Al 1° posto la provincia di Trieste (23,4) al 2° Bolzano (14,9) e poi Milano (14,5). In fondo troviamo la provincia di Matera (3,0); poi come abbiamo detto Ascoli e terzultima Teramo (3,5). Va ricordato che in molti casi, come accertato, la violenza è ad opera del proprio partner.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net