giovedì, Maggio 6, 2021
Home > Abruzzo > Maltempo, oltre 2 milioni per i rimborsi ai danni del 2013

Maltempo, oltre 2 milioni per i rimborsi ai danni del 2013

L’Aquila – I comuni abruzzesi colpiti dal maltempo nel 2013 potranno beneficiare di specifici fondi il cui scopo è quello di consentire la riparazione di danni subiti o il rimborso per eventuali lavori effettuati in seguito alla riparazione degli stessi. Si tratta di investimenti relativi alla messa in sicurezza di strade provinciali e/o comunali a causa di smottamenti, eventi franosi, dissesto idrogeologico e per il drenaggio e regimentazione delle acque, per un totale di circa 2.756.000 euro. La Regione Abruzzo ha provveduto alla rimodulazione delle economie approvate dal dipartimento nazionale della Protezione civile. Tale documentazione è stata reinserita in un programma di interventi che i Comuni avevano richiesto con riferimento agli eventi emergenziali del 2013. Nelle assegnazioni, inoltre, sono indicate le condizioni necessarie e la documentazione fondamentale per accedere ai fondi. Le amministrazioni comunali dovranno rispettare i criteri stabiliti all’interno per usufruire degli stessi. In questi giorni i Comuni indirizzatari dei provvedimenti stanno accettando la concessione di queste risorse e stanno provvedendo all’esecuzione degli interventi o, in alcuni casi, alla presentazione della documentazione per il rimborso delle spese già sostenute. Va sottolineato come, a seconda dell’oggetto della richiesta di assegnazione fondi, ogni Comune ha tempistiche ben definite per decidere come agire. Le risorse sono già disponibili e sono nel bilancio regionale. Erano parte di una contabilità speciale del dipartimento regionale di protezione civile ma, finita l’emergenza, lo stesso ha chiesto di spostare i fondi dalla contabilità speciale a quella regionale, nello specifico del Dipartimento Infrastrutture. Soddisfatto per il risultato raggiunto l’assessore alle opere pubbliche Lorenzo Berardinetti: “E’ stato un processo lungo e con qualche difficoltà, ma alla fine ciò che conta è il risultato. Oggi, infatti, siamo qui a parlare del fatto che i Comuni che nel 2013 hanno avuto grossi problemi derivanti dal maltempo potranno godere di fondi per sistemare i danni che lo stesso ha recato oppure chiedere rimborsi per spese già sostenute. E’ un importante segnale di vicinanza che la Regione dà alle amministrazioni locali, indice, peraltro, della nostra disponibilità ad impegnarci quotidianamente per soddisfare le esigenze espresse”.

Ecco l’elenco dei Comuni finanziati con i relativi interventi: BISENTI (TE) – Ripristino viabilità strada comunale ex SP 34/B di Troiano -250.000,00; CAMPLI (TE) – Ripristino viabilità provinciale e stabilizzazione del versante in località Morge-80.000,00; CASTIGLIONE MESSER MARINO (CH)- Ripristino viabilità provinciale SP 152 al Km 5+500 mediante realizzazione di muro c.a. con fondazione su pali – 280.000,00; ELICE (PE) – Ripristino viabilità comunale (Vallone, Sanargi, per Città Sant’Angelo, Collina) – 173.950,00; FARINDOLA (PE) – Ripristino viabilità comunale località Vicenne e località Ripe -270.000,00; GESSOPALENA (CH) – Movimento franoso in C.da Macchie. Opere di consolidamento e ripristino viabilità comunale e provinciale -140.000,00; MONTEBELLO DI BERTONA (PE)- Ripristino viabilità comunale nelle località Campo delle Piane, Iove, Zona Ripe, loc. Antonaccillo 280.000,00; MOSCUFO (PE)- Ripristino viabilità comunale (via L’Aquila, Di Loreto, Pisciarano, Ventilina) -200.000,00; PENNE (PE) – Contrada Mallo, drenaggio e regimentazione delle acque finalizzati alla stabilizzazione del versante -150.000,00; SALLE (PE) -Strada comunale di collegamento Salle Nuova – Salle Vecchia – 50.000,00; SANT’OMERO (TE) -Ripristino sezione di deflusso per erosione spondale sul fiume Salinello nella frazione di Poggio Morello – 200.000,00; SCAFA (PE) – Intervento via Gran Sasso – 40.000,00; TOSSICCIA (TE) – Ripristino viabilità strada comunale ex SP 42/C per movimento franoso – collegamento della fraz. di Colledonico con la SP 491 Montorio al Vomano – Isola del Gran Sasso – 110.000,00; TUFILLO (CH) – Strada com. Tufillo – Fondo Valle Trigno – Completamento delle paratia di valle costituita da muro in c.a. con fondazione su pali, realizzazione di dranaggio profondo sul lato di monte della strada, risagomatura del piano viabile – 140.000,00; VILLA SANTA MARIA (CH) – Opere di consolidamento e messa in sicurezza dei movimenti franosi in via Maresciallo di Resta e via Discesa della Stazione – 120.000,00; CROGNALETO (PE)- Intervento località Senarica – 57.736,00; PIANELLE (PE) -Ripristino viabilità comunale ( strada S. Ippolito).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *